Ponso. Black-out in paese, più di 150 famiglie al buio da due giorni

Un componente malfunzionante farebbe continuamente "saltare" le cabine

Giovedì 7 Dicembre 2023 di Giovanni Brunoro
Black-out

PONSO (PADOVA) - Black-out in paese: da martedì, 150 famiglie sono senza elettricità nel quartiere Santa Lucia.

E-Distribuzione, l'azienda fornitrice, proverà oggi a venire a capo del problema. Tra soluzioni tampone e corrente a singhiozzo, cresce l'apprensione per anziani, bambini e ammalati in casa. «La situazione è seria - ammette preoccupato il sindaco, Matteo Chiodin - Mi auguro che il guasto venga risolto quanto prima».

Il black-out

A memoria d'uomo, Ponso non ha mai vissuto una vicenda così concitata. Perlomeno per quanto riguarda le forniture. I guai sono iniziati martedì mattina, quando l'intero quartiere di Santa Lucia e via Rosselle si sono ritrovati al buio. All'inizio, i residenti pensavano ad un fatto transitorio, uno di quei distacchi che a volte accadono e che si risolvono nel giro di poco tempo. Vedendo che, in realtà, la corrente non ritornava, le telefonate all'Enel si sono moltiplicate e la gente ha iniziato il passaparola sui social, ancora accessibili dai telefoni cellulari. Il problema è apparso subito grave: in quella zona abitano circa 150 famiglie e, facendo un calcolo statistico, dalle 400 alle 500 persone. Tra loro ci sono bimbi piccoli, anziani e malati che necessitano di cure continue e di un po' di tepore. Ma senza elettricità, la caldaia non parte. Difficoltà si sono registrate anche alla scuola primaria Carlo Collodi, che già ad inizio anno scolastico era stata interessata da un analogo guasto, poi risolto. Disservizi si sarebbero registrati anche nelle zone di Santa Margherita d'Adige, località di Borgo Veneto, confinanti con Ponso.

L'intervento

Le squadre di E-Distribuzione sono prontamente arrivate sul posto e si sono messe di buona lena per capire il problema. Stando a quanto si apprende, un componente malfunzionante farebbe continuamente "saltare" le cabine: non appena i tecnici provano a ridare la corrente, dopo qualche tempo si è punto e a capo. Per il momento, gli operatori hanno portato due generatori, uno che alimenta una cabina e l'altro che dà corrente alle scuole, ma è evidente che si tratta di una soluzione ponte non risolutiva. Nonostante il palliativo, infatti, sono molteplici le segnalazioni di cittadini che lamentano continue interruzioni e attendono per molti minuti la risposta del call center. «Non è la prima volta che la cabina del quartiere Santa Lucia ha problemi - sbotta il residente Franco Rinaldo - Troverei opportuno un adeguamento della linea elettrica, visto che gli allacciamenti sono sempre maggiori e i trasformatori vanno sotto stress». Oggi, pare, si dovrebbe arrivare alla definitiva risoluzione del problema. La corrente verrà completamente interrotta dalle 10 alle 17.30 in un vasto quadrante di Ponso: via Roma, via Santa Lucia, via Segalara, via Chiesa Ponso, via Chiesa Bresega, via Rosselle, via Carrarola e via Palazzi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci