Venerdì 17 Maggio 2019, 11:40

Frana di Schiucaz. «Ero in casa e ho sentito un botto: laggiù cadeva tutto»

PER APPROFONDIRE: alpago, crollo, frana, schiucaz
Frana di Schiucaz. «Ero in casa e ho sentito un botto: laggiù cadeva tutto»
ALPAGO «Stavo stirando in casa, mancava poco a mezzogiorno, quando ho sentito un botto fortissimo e il rumore di sassi che cadevano». È il racconto di Anna Vera Cecchinel, la donna che abita al di là del ponte sul Tesa, la strada che porta a Schiucaz.
 


Dalla sua casa vede la frana, ma lei è al sicuro: lì al di là delle acqua quei 6mila metri cubi di rocce e fango non arriveranno mai. Anche lei aspetta il momento in cui la frana verrà giù. «Mi spiace per gli abitanti, che conosco da anni. Abito qui da 50 anni, e una cosa così non l'avevo mai vista».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Frana di Schiucaz. «Ero in casa e ho sentito un botto: laggiù cadeva tutto»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti