Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Assalto al bancomat di Fener in piena notte: banditi maldestri fuggono senza bottino

Lunedì 13 Dicembre 2021 di Eleonora Scarton
Assalto al bancomat. banditi senza bottino

ALANO DI PIAVE - Assalto nella notte allo sportello bancomat dell’Unicredit di Fener, carico di contanti per il weekend: ma i banditi sono fuggiti a mani vuote, lasciando dietro di sé solo danni all’apparecchiatura. Il tentativo di forzare la cassa con un grimaldello, infatti, non è andato a buon fine. 

L’ALLARME
Era l’1.40 della notte fra sabato e domenica ignoti hanno tentato di forzare il bancomat dell’Unicredit di Fener, nel comune di Alano di Piave. Muniti di grimaldello, i ladri hanno cercato di forzare il cassetto da cui escono i soldi ma, probabilmente, qualcosa è andato storto. O la difficoltà di scardinare il cassetto, o disturbati da qualcuno, o ancora la fretta dettata dal sistema di allarme che inevitabilmente è scattato, li ha fatti desistere. Il bottino, quindi, è zero. Da registrare solo i danni all’apparecchiatura. 

LE INDAGINI
Intervenuti sul posto ieri notte, prontamente, i carabinieri, con il Norm di Feltre per i rilievi, oltre alla pattuglia della stazione di Santa Giustina. Per verificare di persona la situazione si sono recati anche il comandante della stazione di Quero e il comandante dei carabinieri della compagnia di Feltre, il capitano, Luca Innelli. «Si è trattato di un tentativo maldestro - afferma il capitano -, scardinando con un grimaldello il bocchettone da cui fuoriescono le banconote». Due le ipotesi. La prima è che si tratti di dilettanti, ladri inesperti che hanno in qualche modo deciso di “tentare la fortuna”. La seconda ipotesi è che si tratti di persone più esperte del mestiere ma che non abbiano avuto il tempo di portare a termine il lavoro, perché disturbati da qualcuno o qualcosa. «Abbiamo acquisito le immagini delle telecamere di sorveglianza presenti allo sportello bancomat, che erano regolarmente funzionanti - afferma ancora il capitano Innelli -, non ci sono testimoni che hanno visto i ladri in azioni o altre informazioni utili per individuare gli autori del gesto. Le indagini comunque procedono». Saranno strategiche quindi le immagini delle telecamere. 

IL RIPRISTINO 
Sarà ora da capire quanto ci vorrà per ripristinare la funzionalità del bancomat di Fener. L’apparecchio è infatti l’unico presente in tutta la conca del basso Feltrino ed offre quindi un servizio strategico per la cittadinanza, soprattutto in questo periodo prefestivo. Non è la prima volta che si verifica un assalto al bancomat nel Feltrino. Negli ultimi anni infatti sono stati almeno due i colpi messi a segno: nel 2018 lo sportello del bancomat ad Arten, nel comune di Fonzaso e, due anni prima, lo sportello bancario di Farra, nel comune di Feltre.

Ultimo aggiornamento: 14:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci