Post nazista sul web contro i migranti: denunciato. «Messo per ridere»

Domenica 13 Agosto 2017 di Alberto Beltrame
30
TREVISO - È stato denunciato per violazione della Legge Mancino l'autore del commento discriminatorio apparso nei giorni scorsi sulla pagina Facebook del comitato No accoglienza sul Montello», nato per opporsi alla trasformazione dell'ex polveriera di Volpago in un centro d'accoglienza per richiedenti asilo. A margine di un post sui timori di un'imminente apertura dell'hub dopo l'arrivo di una squadra di operai all'ex Deposito Munizioni, aveva pubblicato, e commentato, un fotomontaggio che ritraeva in successione un gruppo di stranieri in rivolta, il volto di Adolf Hitler e l'immagine dell'ingresso di un campo di sterminio tedesco. Al centro in più che esplicito e sinistro messaggio: «Sono pronti gli alloggi».

L'uomo, un quarantenne residente a Volpago, è stato convocato in questura dalla Digos venerdì. Ha spiegato che quell'immagine l'aveva ricevuta su WhatsApp e, senza troppo pensarci, aveva deciso di utilizzarla nel gruppo del comitato, ricevendo tra l'altro l'apprezzamento di un altro utente che si augurava venissero «riaccesi i forni». Identificato senza grandi difficoltà dalla polizia, il quarantenne è stato denunciato per aver violato la legge Mancino del 1993, di cui si sta tanto discutendo negli ultimi mesi...
 
  © RIPRODUZIONE RISERVATA