“Fagiane” in coda a Treviso per l'estetista Cinica Cristina Fogazzi

Lunedì 27 Gennaio 2020 di Manuela Collodet
Un gruppo di followers con la blogger  Cristina Fogazzi

TREVISO - La fila sotto i portici di via XX Settembre è di quelle che ultimamente vedi di rado in città davanti a un negozio. Ma ieri l’occasione era di quelle da non perdere: da Pinalli è sbarcata Cristina Fogazzi, l’Estetista Cinica che prima ha conquistato il web e poi il mercato del benessere. Dopo Vicenza, ieri ha inaugurato l’angolo VeraLab, le creme prodotte dal suo brand, alla profumeria Pinalli. E le fagiane, come lei chiama le sue follower, non si sono fatte attendere. Donne e ragazze, e anche qualche maschietto, hanno aspettato elettrizzare il loro turno per poter conoscere l’antiguru della cellulite. L’estetista che della verità ha fatto il marchio del suo successo. Cos’ha di diverso rispetto alle altre professioniste del beauty care? Facile, come il nome che ha dato al suo blog: Cristina Fogazzi è L’estetista cinica. La presentazione che fa di sé sul suo blog, a metà tra il fashion e l’autoironico, è piuttosto chiara: «Sono Cristina. Studi classici, ex bambina grassa, aspirante super eroina, i costumini stretti mi stavano male. Sfido la cellulite col camice che non mi tira sui fianchi e coi capelli perfettamente piastrati». Capelli al top anche ieri quando ha accolto le sue fagiane a colpi di dritte per i pori dilatati e per la prossima prova costume. «Le creme sono creme non possono fare miracoli, devono solo essere ben fatte». Cristina spiega, svela, illustra. Il successo le è piovuta addosso inaspettato. Lei è davvero la dimostrazione che la felicità non è una botta di fortuna, ma di coraggio. «Non pensavo di arrivare dove sono, io mi sono sempre lanciata oltre gli ostacoli, senza avere obiettivi definiti. Ci credevo». Una fede che ha portato l’estetista ad essere un imprenditrici da oltre dieci milioni di euro di fatturato.

Ultimo aggiornamento: 17:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA