Parlamentari in visita a Conetta: «Qui l'accoglienza è impossibile»

Sabato 21 Gennaio 2017 di Paolo Navarro Dina
23

CONA - E' stata una vera e propria requisitoria che, a tratti, si è trasformata in un atto d'accusa. La commissione parlamentare d'inchiesta sui fatti di Cona non si è tirata indietro. Dopo una visita ispettiva alla struttura a due passi da comune di Cona, nella parte meridionale della provincia di Venezia dove nei giorni scorsi è morta una cittadina ivoriana di 25 anni e dove sono successivamente scoppiati dei disordini, i parlamentari non si sono risparmiati critiche. «In questo campo - ha tuonato il capodelegazione, Federico Gelli (Pd) non vi sono le condizioni minime per garantire l'accoglienza. Non vi sono strutture adeguate: le tensostrutture realizzate in loco non sono neppure sufficienti affinché gli ospiti possano difendersi dal freddo. Ci sono problemi di allacciamento alla rete idrica; agli scarichi fognari e vi è l'impossibilità di avere un riscaldamento degno di questo nome». La Commissione ha puntato il dito contestando l'organizzazione della struttura esprimendo forti perplessità anche sui capitolati di appalto per l'assistenza...
 
 

Ultimo aggiornamento: 10:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA