Minneapolis, bambina di nove anni uccisa da un proiettile vagante: è la terza nelle ultime tre settimane

Venerdì 28 Maggio 2021
Minneapolis, bambina di nove anni uccisa da un proiettile vagante: è la terza nelle ultime tre settimane
2

Una bambina di 9 anni è morta dopo essere stata colpita alla testa da un proiettile vacante mentre giocava con altri bambini in un quartiere di Minneapolis. Il colpo di arma da fuoco ha raggiunto Trinity Ottoson-Smith mentre giocava su un trampolino nel quartiere di Jordan lo scorso 15 maggio. Il tiratore era a bordo di un veicolo ma aveva un altro obiettivo. Dopo essere stata sparata Trinity è stata portata d'urgenza al North Memorial Health Hospital dove è rimasta in condizioni critiche per poco meno di due settimane, prima di morire a causa delle ferite. 

 

Il tragico record di Minneapolis

Trinity Ottoson-Smith è solo una dei tre bambini colpiti da colpi di arma da fuoco a Minneapolis nelle ultime tre settimane. LaDavionne Garrett Jr., 10 anni, è stato colpito alla testa lo scorso 30 aprile mentre sedeva sul sedile posteriore dell'auto dei suoi genitori. Aniya Allen, 6 anni, è stata uccisa da un proiettile vagante a Minneapolis il 17 maggio e l'attivista KG Wilson, nonno della bambina, ha raccontato dell'infinito "incubo" della sua perdita.  In un intervista alla testata  DailyMail.com, Wilson aveva detto che era solo questione di tempo prima che bambini innocenti venissero coinvolti nel fuoco incrociato. Wilson ha concesso l'intervista solo dieci giorni dopo che sua nipote Aniya Allen è stata uccisa. 

Milano, carabiniere spara per difendersi da un pitbull e colpisce una ragazza

 

Ultimo aggiornamento: 18:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA