California, autista incendia la sua casa e poi ammazza 7 colleghi prima di uccidersi durante una riunione sindacale

Mercoledì 26 Maggio 2021
California, sparatoria a San Josè: diversi feriti, morto l'attentore

A San Josè, in California, otto persone sono rimaste uccise in una sparatoria avvenuta nella prima mattinata in un deposito della società di trasporti locale. Secondo quanto reso noto dall'ufficio dello sceriffo di Santa Clara con un tweet anche, l'assalitore si è ucciso dopo avere ammazzato sette colleghi di lavoro, riporta la stazione locale della Cbs, KPIX 5.

 

 

 

L'uomo che oggi ha aperto il fuoco nello scalo ferroviario di San Josè aveva prima dato fuoco alla sua casa. Lo scrive il sito del Los Angeles Times, citando fonti delle forze dell'ordine che precisano che il sospetto ha aperto il fuoco durante una riunione sindacale della Valley Transportation Authority, l'azienda del trasporto locale. Le autorità hanno confermato che l'aggressore si tolto la vita una volta circondato dalla polizia: prima aveva ucciso 7 persone.

 

On scene for an active shooter investigation in the area of 100 W. Younger Ave. SJ. Please stay away from the area. More info to follow.

 

 La polizia ha trovato diverse armi e munizioni nella sua abitazione. Secondo le fonti del giornale californiano, vi sono anche alcune indicazioni che la sparatoria sia stata provocata da problemi sul posto di lavoro. E confermano che nessun viaggiatore della ferrovia è stato coinvolto. La polizia ha ricevuto diverse chiamate al numero di emergenza verso le 6.35 del mattino. Lo scalo ferroviario di San Josè si trova ad un isolato dall'ufficio dello sceriffo e dalla sede del tribunale locale.

 

 

Il sito del Mercury News, il giornale di San Josè che parla di diversi morti attribuendo le informazioni a fonti locali, cita una televisione che ha riportato la testimonianza della madre di un dipendente dalla Vta che ha detto che la sparatoria sarebbe avvenuta durante una riunione sindacale nel quartier generale dell'azienda dei trasporti. Il Los Angeles Times riporta la dichiarazione della polizia locale che conferma che vi sono morti e feriti. «Posso confermare al momento che abbiamo diversi feriti e diversi morti - ha detto il sergente Russel Davis - ma non possono confermare l'esatto numero». 

 

Le persone coinvolte

Sarebbero tutti dipendenti della Vta, l'azienda di trasporti della Santa Clara Vally, le persone rimaste coinvolte nella sparatoria scoppiata questa mattina, poco prima delle sette locali, presso lo scalo della ferrovia leggera a San Josè, in California. Secondo fonti della polizia citate dal Los Angeles Times otto persone sarebbero state colpite dallo sparatore che è poi rimasto ucciso. La polizia ha confermato che vi sono morti e feriti ma non ha ancora fornito l'esatto numero. La portavoce della Vta, Brandi Childress, ha detto che al momento della sparatoria nello scalo vi erano solo dipendenti dell'azienda dei trasporti. E per quanto riguarda l'identità dello sparatore ha detto che «doveva essere qualcuno che è entrato con la forza o che aveva accesso». Un rappresentante sindacale dell'azienda sottolinea con il Mercury News come la sparatoria sia avvenuta nel momento in cui gli operatori e gli addetti alla manutenzione si preparano ad avviare il servizio ferroviario.

Ultimo aggiornamento: 27 Maggio, 03:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA