Fermati con la cocaina a Montalto, due arresti

Martedì 20 Febbraio 2024 di Marco Feliziani
Fermati con la cocaina a Montalto, due arresti

Resistenza, violenza, lesioni a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Con queste accuse per due tunisini si sono aperte le porte del carcere Borgata Aurelia di Civitavecchia, arrestati il giorno di San Valentino dai carabinieri della Compagnia di Tuscania.

Gli stranieri, di 27 e 30, senza fissa dimora, il 14 febbraio erano arrivati in treno nella cittadina castrense per spacciare la droga nelle pinete del territorio. Poco prima di giungere alla stazione ferroviaria si erano disfatti, lanciando dal vagone, una busta di cocaina pensando di riprenderla sui binari poco dopo scesi dal treno.

I carabinieri erano però lì ad aspettarli e una volta raggiunti uno degli stranieri ha tentato di colpire con un cavo di acciaio raccolto in terra uno dei militari che prontamente è riuscito ad evitare il colpo rimanendo ferito. Gli stranieri una volta bloccati sono stati portati in carcere. In totale i carabinieri hanno sequestrato 50 grammi di cocaina, denaro contante e bilancino di precisione.

Il loro arresto è collegato con il fenomeno dello spaccio nei boschi che sta destando preoccupazione tra la popolazione, da tempo seguito e contrastato, con molteplici operazioni di servizio e sequestri di droga e relativi arresti nel corso degli ultimi mesi da parte del personale del Comando Provinciale di Viterbo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento