Sandrigo, gattino salvato dalla canna fumaria. Cagnetto recuperato in un torrente

Martedì 24 Gennaio 2023
Video

SANDRIGO - Dopo essere rientrata a casa da una vacanza, ha sentito un miagolio insistito senza riuscire a percepire da dove provenivsse, poi ascoltando meglio ha sentito il lamento provenire da dentro il muro. Un gatto probabilmente salito sul tetto si era infilato in una canna fumaria non utilizzata, cadendo in fondo al condotto. È successo lunedì sera - 23 gennaio - in un’abitazione di via San Gaetano a Sandrigo. I vigili del fuoco arrivati da Vicenza, hanno individuato la canna fumaria e andando nel sottotetto, hanno aperto una parte di muratura individuando qualche metro più sotto il gatto incastrato.

La squadra ha provveduto a fare dei fori nell’abitazione all’altezza dove si trovava il gatto e aiutandosi con la mano è stato alzato da sotto fino a quando l’operatore nel sottotetto l’ha potuto afferrare tirandolo fuori. Il micio è stato messo in una gabbietta e consegnato ad una volontaria. Nell’attesa che i legittimi proprietari si facciano avanti per riavere l’animale.

Il cagnetto

Nella serata di oggi, martedì 24, i vigili del fuoco hanno recuperato dal greto del torrente a Chiampo,  un cane meticcio, che non riusciva a risalire l’argine. L’animale in difficoltà è stato segnalato dai due anziani, che hanno sentito i lamenti del cane.  I pompieri hanno recuperato l’animale, che è stato subito coccolato e riconsegnato al proprio padrone. 

Ultimo aggiornamento: 22:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci