La Grande Guerra rivissuta a Forte Lisser

Enego Forte Lisser

di Roberto Lazzarato

ENEGO. Nell’ambiente scenografico di Forte Lisser, sull’Altopiano di Asiago, in territorio di Enego, con lo spettacolo di Opera Estate «Trincee: risveglio di primavera», verrà messa in scena la Grande Guerra attraverso l’esperienza umana di un soldato semplice. «La grande Storia rimane sullo sfondo, entra in scena solo attraverso il filtro concreto, incarnato di questo giovane, prima entusiasta volontario, poi militare disilluso, il legame con i compagni, la fragilità della condizione umana, e quell’esperienza terribile recupera finalmente significato».
La voce di Andrea Pennacchi ricrea immagini, volti, esperienze, sensazioni permeate dalla musica di Giorgio Gobbo (Piccola Bottega Baltazar) e accompagnate dalla scenografia di Vittorio Bustaffa e l’allestimento di Woodstock Teatro. Grazie all’insieme di questi virtuosismi professionali, il racconto si fa epico, commovente, le parole danno vita ai personaggi che rimangono impressi nell’animo degli spettatori.
Il Forte Lisser è una fortezza militare realizzata tra il 1912 e 1914, ad una altitudine di 1633 metri, in territorio di Enego, quale sbarramento di accesso alla Valsugana orientale, a difesa del confine italiano nel caso di invasione nemica. Danneggiato durante l’offensiva nella primavera del 1916, dopo la disfatta di Caporetto, nel dicembre 1917, cadde in mano dell’esercito austro-ungarico.
«Trincee: risveglio di primavera» andrà in scena alle 17.30, giovedì 16 agosto, a Forte Lisser.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 12 Agosto 2018, 16:04






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La Grande Guerra rivissuta a Forte Lisser
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER