Da "regina dei narcos" ad affidabile badante: lavorava in una casa in veneto

Venerdì 25 Agosto 2017
Carmela Riemma
31
THIENE – (v.b.) Latitante da oltre due anni perché deve scontare 21 anni e 6 mesi di reclusione per traffico internazionale di stupefacenti aveva cambiato identità e lavoro: da “regina narcos” a “badante” nel Thienese. Protagonista della vicenda è Carmela Riemma, 45 anni, originaria di Acerra: è stata tra giugno 2000 e ottobre 2001 elemento di spicco nell’importazione di cocaina dall’Ecuador per i mercati dello spaccio di Napoli, Roma, Firenze e Torino. Con la condanna a 21 anni e 6 mesi e ordine di carcerazione emesso il 29 gennaio 2015 dalla Procura di Napoli la donna si era resa latitante. Con un dettagliato lavoro investigativo è stata rintracciata dagli uomini del Gico della guardia di finanza di Napoli in una villetta a Thiene, dove viveva, assieme ad altre quattro persone, ignare del suo passato criminale. Sotto falso nome Carmela Riemma lavorava come badante, apprezzata, in una famiglia residente in un Comune del circondario di Thiene. Ultimo aggiornamento: 12:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci