Venerdì 20 Ottobre 2017, 00:00

«Con il violoncello ora celebro l'arte»

L'INTERVISTADa quando nel 1986 fu il primo italiano a vincere il concorso Ciaikovski di Mosca, Mario Brunello con il suo violoncello ha intrapreso una carriera internazionale del tutto originale e, per certi aspetti, unica. Se da un lato ha collaborato con i più grandi direttori d'orchestra, da Muti ad Abbado, e solisti, da Pollini alla Argerich, dall'altro ha avviato una serie di progetti che lo hanno portato a confrontarsi e a integrare il repertorio tradizionale con forme d'arte e saperi diversi (teatro, letteratura, filosofia, scienza)....
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Con il violoncello ora celebro l'arte»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER