Martedì 21 Maggio 2019, 00:00

LA TESTIMONIANZA
SILEA «Tutti sapevano quello che stava succedendo e nessuno

LA TESTIMONIANZASILEA «Tutti sapevano quello che stava succedendo e nessuno ha fatto niente». Sono parole cariche di rabbia e dolore quelle pronunciate domenica mattina dalle figlie di Paolo Tamai. Uno sfogo del tutto comprensibile. Di fronte al lenzuolo bianco che copriva il corpo del padre ormai esanime, ucciso dal suocero con il quale litigava da decenni e di cui tutti ora dicono di aver saputo, Jessica e Laura si sono sentite cascare il mondo addosso, straziate da una tragedia che, se fosse intervenuto qualcuno prima, sono convinte si...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
LA TESTIMONIANZA
SILEA «Tutti sapevano quello che stava succedendo e nessuno
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER