Rete Veneta, Jannacopulos al gip: «Nessun reato»

Sabato 22 Ottobre 2022 di Redazione Web
Rete Veneta, Jannacopulos con l'avv. Paniz

VICENZA E' durato poco poi di un'ora l'interrogatorio di garanzia per il patron di Reteveneta e Antenna tre Giovanni Jannacopulos tenutosi stamane in Tribunale a Vicenza. L'ingegnere di Rosà (Vicenza) davanti al giudice Matteo Mantovani si è difeso replicando alle accuse e tramite il suo avvocato ha depositato una memoria di circa una cinquantina di pagine con allegati altrettanti documenti.

«La nostra posizione è chiara - ha spiegato l'avvocato Maurizio Paniz, legale dell'editore - non è stato commesso nessun reato, non c'è stata nessuna persona minacciata. Riteniamo che è stato esercitato il legittimo diritto di critica e di censura nei confronti di un'attività ,quella della direzione generale dell'Ulss, che era segnalata dal territorio come inadeguata, visto anche il passato del direttore generale». 

Ultimo aggiornamento: 23 Ottobre, 12:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci