Raffiche di vento e nubifragi, danni e allagamenti: scoperchiata una palestra

Martedì 27 Luglio 2021
Raffiche di vento e nubifragi, danni e allagamenti: scoperchiata una palestra

VICENZA - Ancora danni per il maltempo  oggi pomeriggio 27 luglio in tutta la provincia berica.

Piante in mezzo alle strade e protezione civile con vigili del fuoco al lavoro. Il danno maggiore a San Germano dei Berici dove il vento ha scoperchiato la palestra.

Fra quelli regionali e quelli dei pompieri alle ore 20 gli interventi in corso erano ben 258.

La Regione
Il presidente della Regione, Luca Zaia, ha già avviato le procedure per la dichiarazione di stato di crisi determinato dalla grave ondata di maltempo che ha colpito in queste ore il Veneto, dove i soccorritori hanno già effettuato più di 150 interventi, soprattutto nelle aree più colpite: il trevigiano, il padovano, il vicentino e il veneziano ma anche bellunese e Polesine. «È un atto doveroso - dice Zaia - di fronte a una criticità che sta coinvolgendo pressochè tutto il Veneto. Abbiamo una lista di Comuni già certa - annuncia - e altri si aggiungeranno, con danni causati dal vento, dalle grandinate e dalle forti piogge, in queste ore e anche nei giorni precedenti». «È fondamentale - aggiunge - che ci sia un intervento nazionale; che vengano raccolti i dati sui danni da parte dei cittadini e che sia fatta una cernita da parte dei Comuni. Subito dopo il dossier della Regione andrà a Roma per la richiesta danni, perché comunque l'agricoltura è in ginocchio, come peraltro varie altre attività umane, con danni tipici di eventi atmosferici importanti e non ordinari».
«Ringrazio tutta la squadra dei soccorsi che sta intervenendo con tempestività - conclude -: la nostra protezione civile e i tanti volontari, i vigili del Fuoco, le Forze dell'Ordine e chiunque sta dando una mano».

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 28 Luglio, 15:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA