Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Giovane imprenditore agricolo morto schiacciato dal trattore nel vigneto

Martedì 21 Giugno 2022 di M. R.
Fumane. Ventenne morto schiacciato dal trattore. Lavorava nel vigneto, poi l'incidente
2

FUMANE (VERONA) - Un giovane imprenditore agricolo e noto enologo di 26 anni, Marco Accordini, è morto questa mattina, poco dopo le 8, schiacciato dal trattore sul quale stava lavorando in un vigneto nell'azienda di famiglia a Mazzurega di Fumane.​

Il giovane, figlio di Daniele Accordini, direttore della Cantina Valpolicella di Negrar, è stato travolto dal trattore che stava guidando, che si è ribaltato schiacciandolo. A nulla sono valsi i tentativi degli operatori del 118 di Verona, giunti sul posto con l'elicottero, di rianimarlo. I vigili del fuoco, partiti da Bardolino e da Verona con due mezzi tra cui un autogrù e 7 uomini, hanno lavorato imbragando e sollevando il mezzo agricolo per liberare il corpo del ragazzo. I funerali del giovane imprenditore sono stati fissati per venerdì 24 giugno nella chiesa di Pedemonte a San Pietro in Cariano.

Chi era Marco Accordini

La vittima è Marco Accordini, 26 anni, unico figlio di Daniele Accordini, il direttore della Cantina sociale di Negrar e  socio col fratello Tiziano - zio della vitttima - della Cantina Accordini Stefano. La famiglia Accordini aveva inaugurato nel maggio 2019 l'agriturismo Acinatico Wine Relais, a 500 metri dalla cantina, in località La Cà. 

Marco era laureato in Scienze Agrarie e conduceva l'azienda di famiglia assieme al padre, allo zio Tiziano ed ai cugini Paolo e Giacomo. Una famiglia unita e forte, di grandi imprenditori capaci di costruire nel Valpolicella la cantina "Accordini Stefano”, dal nome del nonno fondatore dell'impresa agricola. Partiti dalla cantina di Pedemonte di San Pietro in Cariano, i fratelli Accordini erano stati anche i primi a capire che, con l'innalzamento delle temperature, la quota dei vigneti si sarebbe sempre più elevata sulle colline. E da qui la decisione, negli anni 2000, di costruire la prima cantina a Cavalo di Fumane, coinvolgendo i figli. Poi, qualche anno dopo l'espansione nel settore del turismo con l'apertura del B&B Acinatico in località La Cà, tra Mazzurega e Cavalo. Ed era proprio a questa tenuta che si era dedicato Marco, sviluppando nuovi vigneti attorno al B&B. Fidanzato, Marco lascia un grande vuoto. Una perdita enorme per papà Daniele che quel figlio l'aveva voluto fortemente, adottandolo da bambino. Un figlio che il destino gli ha strappato.

Schiacciato dal trattore

Da una prima ricostruzione, sembra che Marco Accordini con il trattore si trovasse su un tratto in pendenza nella tenuta di famiglia e mentre stava facendo retromarcia il mezzo avrebbe urtato un muretto rovesciandosi. Il giovane imprenditore agricolo è finito sotto il trattore ed è morto per i traumi subiti. 

Ultimo aggiornamento: 22 Giugno, 11:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci