Sfonda il tetto del capannone e precipita da 6 metri: operaio di 31 anni muore dopo due giorni di agonia

Lunedì 29 Novembre 2021 di Redazione Web
Sfonda il tetto del capannone e precipita da 6 metri: operaio di 31 anni muore dopo due giorni di agonia

VICENZA - Ancora altre due vittime del lavoro in poche ore in Veneto. E' morto nel tardo pomeriggio di oggi, 29 novembre, nel reparto di rianimazione dell'ospedale San Bortolo di Vicenza, dove era stato ricoverato in condizioni disperate, l'operaio   di 31 anni, precipitato sabato scorso dal tetto di un capannone ad Orgiano, uno dei comuni dell'area dei Colli Berici.

L'uomo, originario del Benin e dipendente di una ditta specializzata, era salito su un'impalcatura per bonificare la copertura in eternit dell'edificio chiuso da alcuni anni e messo in vendita. Il 31enne ha sfondato il tetto, precipitando all'interno della struttura, da un'altezza di circa 6 metri:  intubato sul posto, è stato trasportato nel nosocomio berico con l'elisoccorso dell'ospedale di Verona, ma ogni tentativo dei sanitari è risultato vano.

LEGGI ANCHE - Tecnico di 46 anni morto a Jesolo

 

Ultimo aggiornamento: 21:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA