Via Torino sarà più verde e spunta anche un nuovo parco: intervento da 700mila euro

Sabato 3 Dicembre 2022 di Fulvio Fenzo
Progetto per via Torino a Mestre
2

MESTRE - Spunta un nuovo parco a Chirignago e, in centro, verranno interamente riqualificate le aiuole che dividono le corsie e i marciapiedi di via Torino, per trasformarla in un boulevard vista la presenza dell'Università, la prossima riapertura del cavalcaferrovia verso via Libertà e il futuro arrivo della Camera di commercio e della Stazione sperimentale del vetro, attualmente in costruzione.

ALBERI E PIANTE
Via Torino, fortunatamente, era stata ridisegnata prevedendo degli spazi verdi al centro della carreggiata e come protezione della pista ciclabile che, grazie al nuovo collegamento con Forte Marghera dalla rotatoria finale e, prossimamente, anche verso Venezia, sarà sempre più frequentata. La Giunta comunale, riunita nei giorni scorsi e su proposta degli assessori all'Ambiente, Massimiliano De Martin, e ai Lavori pubblici, Francesca Zaccariotto, ha approvato un progetto da 700mila euro che comprende una serie di interventi che andranno appunto da via Torino al nuovo parco di via Oriago a Chirignago, ma anche la manutenzione della recinzione della pista polivalente in piazzale della Concordia e la messa a dimora di nuove alberature in terraferma. «È prevista la sistemazione dei parterre di via Torino che necessitano di una riqualificazione - spiega Francesca Zaccariotto -. Una decisione che va anche nella direzione di dare nuovo decoro a una zona importante della città, anche considerando l'apertura del ponte viario verso il Vega e il passaggio della pista ciclabile verso Forte Marghera con flussi ciclopedonali notevoli. Nello specifico si procederà quindi con il rifacimento dell'impianto di irrigazione, la messa a dimora di circa 5.700 nuove piante arbustive nelle varie aiuole con piante che fioriscono in momenti diversi, la potatura degli alberi esistenti e la sostituzione di quelli in pessime condizioni con 50 nuovi alberi tra frassini, peri ornamentali e lagerstroemia, i lillà delle Indie».

IL NUOVO PARCO
«Il nuovo parco di via Oriago sorgerà su un'estensione di circa un ettaro e mezzo di superficie - interviene l'assessore De Martin -. Si procederà con il posizionamento di una recinzione lungo tutta l'area del parco con apertura e chiusura di due cancelli di accesso, verranno realizzati due percorsi (uno ciclopedonale e l'altro solo pedonale) in materiale drenante che permetteranno di raggiungere i due nuclei abitati senza passare per la trafficata via Oriago».
Il parco, infatti, non sarà affacciato sulla strada, ma verrà realizzato in un'area interna, attualmente a verde, compresa tra le abitazioni che si trovano su via Oriago e quelle verso via Ghetto, dopo il grande parcheggio. «Verrà allestita un' area giochi per piccoli e adolescenti - riprendono dal Comune -, un'area per il fitness all'aperto, due porte da calcetto, una doppia area cani (per piccoli e grandi) con fontanelle e giochi di agility a ridosso di una striscia boscata.
Verrà installata una rete di illuminazione pubblica, due tavoli tipo pic-nic e altri arredi e panchine». Oltre alla sistemazione del verde attuale e alla potatura dei 60 alberi presenti, ne saranno messi a dimora altri 150 tra alberi e arbusti.

 

Ultimo aggiornamento: 4 Dicembre, 08:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci