Venerdì 10 Maggio 2019, 09:57

Tassa di soggiorno evasa: la prima maxi-condanna per un'albergatrice

Venezia. Tassa di soggiorno evasa: la prima maxi-condanna per un'albergatrice
VENEZIA - A suo modo, la sentenza pronunciata ieri dal giudice dell'udienza preliminare Massimo Vicinanza è destinata a fare scuola. Perché quella a 2 anni e 6 mesi di reclusione letta nei confronti di Antonella Toso, 59 anni, titolare dell'albergo Lux in calle de le Rasse e di altri due affittacamere, è la prima condanna penale ad un albergatore per non aver versato la tassa di soggiorno al Comune di appartenenza, in questo caso Venezia. L'accusa? Peculato, per essersi intascata la bellezza di 179.628 euro. «Denaro pubblico di spettanza del Comune di Venezia», si legge nel capo d'imputazione. Chi gestisce un'attività di ricezione turistica, infatti, quando incamera la tassa di soggiorno è pubblico ufficiale, diventa sostituto d'imposta e custodisce il denaro solo
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tassa di soggiorno evasa: la prima maxi-condanna per un'albergatrice
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2019-05-11 20:10:24
per non dire del (probabilissimo) mancato invio dei dati alle questure competenti.
2019-05-10 21:48:59
Ho il sospetto che sia diffusa negli alberghi la tentazione di far passare come acqua corrente i pernottamenti dalla sera alla mattina. Però c'è anche da dire una cosa: come può pretendere il Comune che un albergatore, o il portiere di notte, che non è detto siano ragionieri, abbiano le competenze per svolgere correttamente l'incarico, tutt'altro che semplice, di "agente contabile"? Per giunta gratis? Quanto meno dovrebbe essere prevista una retribuzione e gli incaricati dovrebbero sostenere prima un esame di idoneità.
2019-05-10 18:17:42
Credo che questo fatto, sia un granello di sabbia in un deserto. Se le autorità preposte non vanno a controllare quante persone sono alloggiate negli Hotel di sera tardi, ci saranno sempre delle persone che non verseranno la tassa di soggiorno. Basta fare due conti da "serva" come si dice per vedere quanti turisti ci sono che dormono negli Hotel ed altro, e vedere gli introiti per la tassa di soggiorno. Sicuramente i conti non tornano.
2019-05-10 17:37:37
Azz, e al sud i controlli a quando ? Il giorno del poi ed il mese del mai ?
2019-05-11 11:43:27
La solita manfrina trita e ritrita di chi non sa cosa dire....