Jesolo, capitale degli Ironman: in arrivo 1600 atleti da tutto il mondo

Venerdì 7 Ottobre 2022 di Giuseppe Babbo
JESOLO In arrivo 1600 atleti, si cimenteranno in nuoto, corsa e bicicletta

JESOLO - Ritornano gli atleti di ferro sulla costa veneta. Tutto pronto per la seconda edizione di Ironman Venice-Jesolo 70.3, l’evento in programma domenica a Jesolo coinvolgendo anche i comuni di Cavallino-Treporti ed Eraclea. Alla partenza, fissata alle ore 8 nella spiaggia del faro, ci saranno più di 1.600 atleti provenienti da tutto il mondo, compresi i paesi dell’America Latina. 
Imponente l’indotto generato in città grazie a questa manifestazione e ai mondiali giovanili di kickboxing in svolgimento fino a domenica. Il Consorzio di promozione JesoloVenice ha stimato che nella prima settimana di ottobre a Jesolo le presenze registrate grazie ai due eventi sono oltre 35mila per un ritorno economico di circa 3,5 milioni di euro.

IL PERCORSO

I partecipanti percorreranno 1,9 chilometri a nuoto in mare aperto, 90 chilometri in bicicletta e infine 21,1 chilometri di corsa. Tra le novità di questa edizione c’è la partecipazione di oltre 100 atleti professionisti, con l’Italia (la nazione più rappresentata con il 39% degli iscritti totali) che sarà in gara con i migliori, compresi i triatleti Alessandro Fabian (decimo all’Olimpiade di Londra) e Mattia Ceccarelli. In gara anche il vincitore della scorsa edizione, il tedesco Hannes Butter che lo scorso anno era nella categoria amatori e passato di livello proprio grazie alla vittoria jesolana. I primi dei professionisti dovrebbero chiudere il percorso in 3h50’. 
In gara, tra gli amatori, anche l’avvocato Alberto Teso, delegato comunale di Confcommercio. «Non vediamo l’ora che sia domenica per assistere a questo grande momento di sport - ha spiegato il sindaco di Jesolo, Christofer De Zotti - L’anno scorso la città ha accolto Ironman con qualche timidezza, ma oggi la volontà è quella di far vivere alla città questa manifestazione a pieno titolo». 
Sulla stesa scia le parole dell’assessore di Cavallino-Treporti, Nicolò D’este, e della sindaca di Eraclea Nadia Zanchin: «L’esperienza dell’anno scorso è stata preziosa – sottolinea la prima cittadina - ma per migliorare il tutto abbiamo voluto toccare una frazione, Torre di Fine, per coinvolgere ancor di più la cittadinanza». 
Luigi Pasqualinotto, presidente del Consorzio JesoloVenice, ha puntato i riflettori sulle ricadute positive per il territorio: «Domenica avremo circa 1.600 atleti in gara, ognuno accompagnato da almeno due persone per 4 o 5 giorni. Tutto questo, sommato agli altri eventi in corso, determina la presenza a Jesolo di circa 35.000 persone. Guardiamo a questo e non alle strade bloccate». 
I responsabili di Ironman, Andrea Camporesi e Ferran Gimenez, hanno sottolineato come il percorso, interamente piano, sia molto veloce e quindi attrattivo per gli atleti, alla ricerca del loro record personale. Nel 2023 l’evento si terrà il 7 maggio, già 800 gli iscritti ma l’obiettivo è arrivare a quota 3mila. 
 

Ultimo aggiornamento: 8 Ottobre, 11:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci