Party, anche Naomi Campbell
a Palazzo Pisani Moretta

Sabato 3 Settembre 2016 di Alda Vanzan
Naomi Campbell

La facciata del Pisani Moretta illuminata di rosso, lo stesso rosso delle rose e degli amarillis che esplodevano nei vasi, mentre centinaia di candele facevano brillare i lampadari e la musica del Rondò Veneziano faceva da sottofondo. Il palazzo affacciato sul Canal Grande l’altra sera sembrava magico ed è qui che la coppia glamour della Mostra del cinema di Venezia, Alicia Vikander e Michael Fassbender, è stata festeggiata dopo la prima del film "La Luce Sugli Oceani".
Ospitato da Vanity Fair e Tendercapital, il party è stato curato nei dettagli. All’ingresso un singolare photocall, senza scritte né reclame, solo un drappo rosso a fare da sfondo con a lato un lampadario a gocce. All’ingresso, schierati come soldati, camerieri con vassoi colmi di acqua ghiacciata e flute di Franciacorta rosé, mentre nelle cucine i cuochi del catering T’a Milano preparavano i gamberi rossi agli agrumi e il risotto da mantecare con la ricotta di bufala. Quando poco prima delle 22.30 sono arrivati Alicia Vikander e Michael Fassbender con il regista Derek Cianfrance, gli ospiti sono saliti al piano nobile per la cena placé.
Tra gli invitati, anche la modella Naomi Campbell, arrivata assieme alla direttrice di Vogue Franca Sozzani. Imperiale l’allestimento della sala per la cena, tra cristalli, rose, candele.
Due lunghe tavolate e altri tavoli tondi, ogni posto con il nome di ciascun invitato e, accanto al sottopiatto, un ventaglio nero. Peraltro utilissimo, considerato il caldo afoso veneziano sommato alla mancanza dell’aria condizionata. Per dire: a mezzanotte mezza “Fassi” non si è fatto tanti scrupoli ed è rimasto in maniche di camicia mentre i camerieri iniziavano a servire il filetto con la spuma di yogurt.

Ultimo aggiornamento: 4 Settembre, 16:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA