Incidente in A4, coinvolto l'attore Marco Paolini: gravi due donne vicentine

Mercoledì 18 Luglio 2018
Incidente in A4, coinvolto l'attore Marco Paolini: grave donna in ospedale
70

VERONA - C'è anche il noto attore bellunese  Marco Paolini tra gli automobilisti coinvolti in un grave tamponamento avvenuto ieri pomeriggio sull'autostrada A4, tra i caselli di Verona sud e Verona est, nel quale due donne sono rimaste ferite. Una Volvo, sulla quale si trovava Paolini, avrebbe tamponato, per cause in fase d'accertamento, una Fiat 500 sulla quale viaggiavano le due donne vicentine; nell'urto la vettura tamponata ha superato di slancio la barriera tra le due carreggiate, finendo sulla corsia della tangenziale ovest, che corre a fianco della A4.

Difficile l'intervento dei Vigili del fuoco per estrarre le due occupanti della "500": la guidatrice, una donna di Montecchio Maggiore, e la passeggera, una 52enne di Arzignano, S. L., che è andata in arresto cardiaco è stata rianimata sul posto e poi  portata in ospedale, dove si trova in gravi condizioni.

Secondo quanto si è appreso, Paolini - che ha 62 anni e vive da tempo a Dolo nel Veneziano - non avrebbe riportato conseguenze, se non un forte stato di choc. L'attore è stato sentito dagli agenti della Polstrada per la ricostruzione della dinamica dell'incidente: avrebbe ammesso di essersi distratto e aver tamponato l'auto che lo precedeva. E' stato quindi indagato per lesioni gravissime.

L'attore viaggiava in direzione Venezia e dopo l'incidente, sconvolto, ha dichiarato: «E' stata colpa mia, starò molto vicino alle donne ferite». Paolini pare avesse ricevute da poco un messaggio Wapp, ma ha detto di non essere stato al telefono in quel momento. Dopo circa 2 ore in caserma, l'attore è stato riaccompagnato a casa dal fratello e dalla moglie subito arrivati in auto da Dolo.

L'attore era atteso domani sera, giovedì, ai Giardini al Cubo a Bologna, dove doveva portare in scena «Tecnofilò, Technology and me», spettacolo che è stato annullato «per motivi di salute»
 

Ultimo aggiornamento: 19 Luglio, 09:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA