Portogruaro. Una raccolta di fondi per contribuire al funerale del rapper Dium

Giovedì 24 Novembre 2022 di Marco Corazza
RAPPER Dium, morto nei giorni scorsi nella sua casa a Portogruaro

PORTOGRUARO - Una raccolta di fondi per la mamma di Dium, il rapper 34enne di Portogruaro trovato morto a letto. Molto conosciuto nell’ambiente del rap e del trap, si divideva tra Padova e Portogruaro ma frequentava molto anche Concordia Sagittaria. È qui che gli amici del rapper Luca Seidy Dium hanno promosso una raccolta di fondi online a sostegno della madre. «In occasione dei funerali per la commemorazione del caro Luca Seidy Dium - spiegano gli amici - abbiamo pensato di organizzare una raccolta fondi per contribuire alle spese funebri: l’offerta è libera. Ringraziamo chiunque voglia partecipare con un piccolo gesto per supportare la famiglia già provata per la perdita del loro caro».

Luca Seidy Dium, in arte “Nigga Dium” era un 34enne di origini senegalesi morto venerdì scorso a causa di un arresto cardiaco nell’abitazione della mamma, in via Basilicata a Portogruaro. Gli investigatori dell’Arma, coordinati dalla Procura di Pordenone, puntano a fare piena chiarezza su l’improvvisa morte. Per questo è stata disposta l’autopsia. La Procura ha disposto che il medico legale Antonello Cirnelli faccia parte della squadra degli investigatori. Oggi infatti il professionista di Portogruaro eseguirà l’esame autoptico per appurare cosa abbia scaturito l’infarto fulminante. Quando venerdì sera la mamma di Dium verso le 23.45 lo ha sentito lamentare, era subito accorsa per appurare cosa stesse accadendo, trovando il figlio praticamente privo di conoscenza. Nonostante l’immediata richiesta di aiuto arrivata al 118, Luca è deceduto tra la braccia della madre. Artista indipendente, aveva collaborato tra gli altri con Achille Lauro (oltre 2 milioni di contatti per il brano “Quale gang”) e il suo nome aveva raggiunto una certa notorietà nel settore. La sua morte improvvisa ha destato profondo dolore e turbamento nella comunità locale e nell’ambiente musicale. Tanti gli amici e sostenitori, in particolare tra le zone del Portogruarese e Padovano, che hanno espresso il loro cordoglio per la perdita, e hanno deciso di promuovere una raccolta di fondi sulla piattaforma online “Gofoundme”. «Un vero fratello sarà sempre un fratello» aveva riportato su Instagram il rapper portogruarese. E attraverso la rete ha lasciato un grande cuore anche la sorella Sarah affiancata da un bella foto che li ritraeva insieme. «Non sono state tante, ma le risate che ci siamo fatti non le dimenticherò mai» ha riportato Sophie nel ricordare l’amico scomparso. «Grande, grosso e cattivo. Così ti eri presentato la prima volta chissà quanti anni fa in un tuo singolo - ha ribadito Giorgia - Spero tu abbia trovato pace da questo mondo tormentato».
«Era stupendo beccarti in giro - scrive Daniela - Fare una chiacchierata piena di discorsi di ogni genere. Quando però arrivavano i discorsi seri tutto cambiava. Tiravi fuori il meglio della splendida persona che eri. I tuoi abbracci pieni di protezione nei miei confronti, un tuo occhiolino e il tuo solo e unico “ciao negra” che non mi faceva male, anzi».Ora la famiglia aspetta che la salma venga restituita per organizzare la cerimonia funebre.  

Ultimo aggiornamento: 17:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci