Lunedì 15 Luglio 2019, 09:21

Tragedia di Jesolo. Giovanni, il calcio e il lavoro all'Outlet di Noventa. Le urla dei genitori squarciano la notte

PER APPROFONDIRE: giovanni mattiuzzo, incidente, jesolo
Giovanni, il calcio e il lavoro all'Outlet di Noventa. Le urla dei genitori squarciano la notte
MUSILE DI PIAVE (VENEZIA) - La sua grande passione era il calcio. Giovanni Mattiuzzo, che a dicembre avrebbe compito 23 anni, era stato uno dei primi ad aderire alla squadra di calcio a cinque Sporting Musile dove giocava come centrocampista ed era un protagonista, la punta della squadra. In passato aveva vestito le maglie del Passarella e del Città di Musile: un infortunio lo aveva allontanato dai campi, ma lo scorso anno si era gettato nella nuova avventura sportiva, diventando una colonna portante della rosa. In segno di lutto la società ritirerà la maglia numero 10, indossata da Mattiuzzo nel precedente campionato. Giovanni abitava in via Bellini, a Musile di Piave. I vicini di casa sono stati svegliati nella notte dalle urla strazianti dei genitori: il padre Mario, autista in pensione di Atvo, l'Azienda dei trasporti del Veneto orientale; la madre Angela e la sorella Elisa. Lavorava all'Outlet di Noventa, con l'incarico di vice store manager del punto vendita di abbigliamento Refrigiwear. 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tragedia di Jesolo. Giovanni, il calcio e il lavoro all'Outlet di Noventa. Le urla dei genitori squarciano la notte
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-07-15 12:58:07
Le urla squarciano la notte...
2019-07-20 14:13:39
credo che non ti sei spiegato bene