Dramma in spiaggia, 23enne si tuffa e non riemerge, ricerca disperata

Giovedì 15 Agosto 2019
11

JESOLO - Dramma davanti alla spiaggia di Jesolo. Un giovane di 23 anni, straniero, che è entrato in acqua tuffandosi dal pedalò in cui si trovava insieme con amici, in corrispondenza della torretta 17 di via Bafile, zona piazza Drago, oggi pomeriggio 15 agosto poco dopo le 14.30, non è più stato visto riemergere. L'allarme è stato dato immediatamente, sul posto si sono precipitati i bagnini, i vigili del fuoco con i sommozzatori, che stanno in questo momento perlustrando l'area con imbarcazioni e con l'uso dell'elicottero giunto da Venezia, alla ricerca del giovane. 

Alle 17.30 le ricerche sono ancora in corso con vasto spiegamento di uomini e mezzi da parte di  vigili del fuoco, guardia costiera, carabinieri, finanza e Jesolo Turismo. Il giovane è ufficialmente disperso, ma le speranze di trovarlo vivo sono ormai purtroppo nulle.

Niente spettacolo pirotecnico di Ferragosto stasera a Jesolo, in segno di rispetto e vicinanza della città alla famiglia del 23enne scomparso in mare nel primo pomeriggio, e non ancora ritrovato. In serata il Comune ha comunicato che la città di Jesolo e tutta la sua comunità, vicini alla famiglia del giovane disperso in mare, ha deciso di rinviare lo spettacolo pirotecnico in programma per questa sera «in segno di rispetto per il dramma che questa famiglia sta vivendo». La manifestazione si terrà la sera di sabato 17 agosto.

 

Ultimo aggiornamento: 16 Agosto, 12:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA