Maltempo in Fvg: piogge e vento a 120km/h. Esonda un canale a Fiumicello, sott'acqua il porto di Grado

Questa mattina il Friuli Venezia Giulia si è svegliato con piogge intense, raffiche di vento e neve​ in quota.

Martedì 22 Novembre 2022
Maltempo in Fvg: alta marea, nubifragi e neve in quota. Massima allerta in tutta la regione

Questa mattina il Friuli Venezia Giulia si è svegliato con piogge intense, raffiche di vento e neve anche a bassa quota. È infatti in transito sulla regione una veloce saccatura atlantica che dà origine a un profondo minimo depressionario sull'Alto Adriatico, per il quale resta alta l'allerta in tutto il territorio. Come annunciato dalla Protezione civile regionale, allerta arancione in pianura e sulle coste, gialla nel resto del territorio. Fin dalle prime ore di oggi hanno operato 83 volontari e 36 mezzi di Comuni interessati dal nubifragio.

Esondato canale a Fiumicello Villa Vicentina

A cause dell'alta marea e delle precipitazioni le acque del canale Tiel in località Palazzatto, nel territorio comunale di Fiumicello Villa Vicentina, sono esondate superando un argine e andando ad allagare le campagne circostanti condotte a colture. Sul posto i funzionari della Protezione civile della Regione per la consegna di sacchetti di sabbia da posizionare sopra l'argine in modo da contenere il fenomeno di esondazione, a supporto e insieme agli operai del Consorzio di Bonifica Pianura Friulana.

Video

La situazione sulle coste

Già al lavoro le squadre comunali dei volontari della Protezione Civile del Comune di Grado, dove il porto risulta sommerso, così come impraticabile l’ingresso al ponte girevole che collega ad Aquileia. All’Isola della Schiusa l'alta marea ha raggiunto il bordo banchina. A Lignano attivato il COC. Alta marea uscita a marina Uno ma non desta problemi, porticciolo dei residenti in monitoraggio per l’approssimarsi del picco.
Situazione analoga a Duino, dove per contenere la marea uscita al Villaggio del Pescatore si è provveduto a installare delle barriere di protezione.

A Muggia i Volontari della squadra comunale di Protezione civile si sono già attivati nella serata di ieri per il posizionamento di tavelloni e sacchi di sabbia a protezione di porte e ingressi di abitazioni e locali pubblici, raggiunti questa mattina dall'acqua. Allagata invece dalle 08.30 di questa mattina Piazza Nazzareno Sauro. A Trieste si segnala acqua di ristagno su carreggiata lungo mare. Marea uscita anche al porticciolo di Monfalcone, ma al momento non si segnalano problematiche.

 

Grado e Lignano Sabbiadoro: allerta meteo arancione

«Il picco di marea previsto per le 9 di oggi è risultato più alto di quanto preventivato inizialmente» afferma il vicegovernatore con delega alla Protezione civile del Friuli Venezia Giulia Riccardo Riccardi, «ciononostante, grazie alle squadre comunali di Protezione Civile, in stretto collegamento con la Sala operativa regionale di Pc,
gli allagamenti sono stati contenuti». I picchi di marea hanno infatti raggiunto un metro e 66 a Grado alle ore 9; 3 metri e 8 cm a Trieste; un metro e 55 a Lignano Sabbiadoro; un metro e 85 a Marano Lagunare; un metro e 56 a Monfalcone. Alle ore 10 tutti i mareografi indicano il livello della marea in calo.

«Per quanto riguarda la marea il peggio sembra quindi essere passato - riferisce Riccardi -. Nelle prossime ore e fino a questa sera è attesa bora forte fino a 120 km orari sulla costa con probabili mareggiate verso ovest, quindi di fatto l'area di Lignano Sabbiadoro. Confermate piogge localmente intense e nevicate abbondanti dalle 12 alle 18 di oggi».

Ultimo aggiornamento

Secondo quanto si apprende dalla nota diffusa dalla Protezione Civile regionale, la situazione attuale è di allerta gialla per la pianura e le coste friulane, mentre rientra nel resto della regione.

Ultimo aggiornamento: 13:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci