Farmacisti no vax, si allunga la lista: segnalati dai carabinieri quelli non in regola

Sabato 4 Dicembre 2021
Farmacisti (foto di repertorio)

UDINE - Si allunga la lista dei farmacisti non in regola con gli obblighi vaccinali in Friuli. I Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Salute di Udine hanno segnalato al Dipartimento di prevenzione dell'Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale e all'Ordine dei Farmacisti, una farmacista laureata, dipendente di un'attività situata in provincia di Udine, sorpresa sul posto di lavoro non in regola con gli obblighi vaccinali. Analoga situazione per il titolare di una farmacia friulana, anche lui risultato non in regola con gli obblighi vaccinali.

LA CAMPAGNA

Si tratta di una campagna nazionale di controlli svolti dal Nas che ha monitorato complessivamente 1.609 strutture e centri sanitari pubblici e privati; sono state verificate circa 4.900 posizioni relative a medici, odontoiatri, farmacisti, veterinari, infermieri, fisioterapisti e altre figure sanitarie, accertando 281 situazioni irregolari dovute all'esercizio della professione in assenza della vaccinazione. Tra i professionisti controllati è emerso che 126 eseguivano prestazioni anche se già destinatari del provvedimento di sospensione dall'Ordine su segnalazione dell'Autorità sanitaria, continuando a svolgere la libera professione negli studi medici di proprietà o in ambulatori, o reparti in ospedali pubblici e cliniche private, in ragione del loro incarico di medico o infermiere. Queste condotte hanno portato alla denuncia per l'ipotesi di reato di esercizio abusivo della professione sanitaria.

VERIFICHE

Complessivamente, nella nostra regione sono stati effettuati dai militari del Nas, guidati dal capitano Fabio Gentilini, 65 sanitari, 18 nell'area di Trieste, 24 a Udine, 11 a Pordenone e 12 a Gorizia. Dalle verifiche sono scattate altre due segnalazioni per altrettanti farmacisti attivi nell'ex provincia di Udine e per un odontotecnico del Friuli Occidentale. Già nello scorso mese di settembre i carabinieri del Nas avevano segnalato all'azienda sanitaria Friuli centrale tre farmacisti della provincia che non si sono vaccinati contro il covid.

I NUMERI

Secondo i numeri dell'Ordine provinciale di Udine guidato da Gabriele Beltrame, sono una decina i farmacisti sospesi negli ultimi mesi perché non vaccinati, ma al momento nessuna delle 198 farmacie è stata costretta a chiudere e quindi il servizio viene garantito regolarmente su tutto il territorio. In provincia ci sono circa 600 iscritti e nel caso in cui qualcuno non risulti vaccinato, l'Azienda sanitaria invia una comunicazione. A quel punto scatta la procedura di convocazione del consiglio per formalizzare il provvedimento di sospensione che viene comunicato direttamente all'interessato in forma riservata. La sospensione ovviamente decade nel momento in cui l'interessato provvede a vaccinarsi.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA