Super sconto sui carburanti esteso anche a Buttrio e Premariacco

Mercoledì 7 Aprile 2021 di Elisabetta Batic
Super sconto sui carburanti esteso anche a Buttrio e Premariacco

UDINE «Un'importante risposta è stata data ai cittadini di alcuni Comuni particolarmente svantaggiati. Si tratta di Mariano del Friuli, Moraro, Farra d'Isonzo e Gradisca d'Isonzo nell'area dell'Isontino, ma anche di Buttrio e Premariacco nella provincia di Udine: soprattutto durante questo periodo emergenziale, infatti, proprio in questi territori è stata pagata, più che altrove, la vicinanza al confine. Ora, però, potranno finalmente usufruire dello sconto carburanti, al pari dei Comuni in fascia 1». A darne l'annuncio in Quinta commissione del Consiglio regionale è stato ieri l'assessore all'Energia Fabio Scoccimarro in occasione dell'illustrazione del disegno di legge multisettoriale 130.
REAZIONICommenta Leonardo Barberio (FdI): «Solo sulla nostra fascia confinaria, fra Iva e tasse, ogni anno c'è un'emorragia di diversi milioni di euro, del resto la Corte di Giustizia dell'Unione europea ha recentemente stabilito che lo sconto regionale sul prezzo dei carburanti non vìola le normative sulla tassazione dell'energia». «Misura giusta e positiva» per Diego Moretti (Pd) che osserva: «È necessario lavorare ad una nuova legge che ridefinisca la materia in maniera organica». La Lega puntualizza: «Si tratta di circa 19mila automobilisti che, a causa del mancato inserimento nella prima fascia, si trovavano in una situazione svantaggiosa ma, ormai, superata».
ECOBONUS
Su input di Forza Italia, invece, che verranno superati gli ostacoli burocratici che incontravano cittadini e imprese nell'ottenere l'ecobonus 110 per cento, in particolare riguardanti alcuni interventi di ristrutturazione edilizia. Vi sono infatti due articoli sul tema che consentiranno di adeguare le norme regionali a quelle nazionali. Giuseppe Nicoli e Mara Piccin si erano fatti interpreti delle difficoltà riscontrate da cittadini, imprese e Comuni riguardo la demolizione e ricostruzione dei fabbricati.
Commenta Mariagrazia Santoro (Pd): «Prima di introdurre norme di natura fiscale è necessario sentire l'Agenzia delle Entrate: nella definizione di ristrutturazione nel ddl Omnibus viene compreso anche l'ampliamento edilizio, che se pur ragionevole, non è previsto dal punto di vista fiscale. Questo porterebbe al rischio concreto di incertezze per chi opera, ma anche per gli stessi cittadini che usufruiscono del bonus 110 per cento». Il provvedimento intende inoltre semplificare la materia edile favorendo la messa a norma delle abitazioni civili e in particolare l'esecuzione dei lavori di adeguamento e manutenzione anche nell'ottica dell'opportunità per i cittadini di fruire dell'eco-bonus e del bonus per l'adeguamento antisismico. Si tratta, in sostanza, di agevolare il rilascio di titoli edilizi e la fase istruttoria delle pratiche.
L'ASSESSORE
Secondo l'assessore Graziano Pizzimenti: «Serve un patto forte tra cittadini, Comuni e professionisti al fine di facilitare il percorso autorizzativo attraverso una omogeneità di vedute e di indirizzo. Sul fronte ambientale, invece, il 2021 vedrà arrivare la nuova legge sui carburanti, la riforma dell'Arpa, il manifesto programmatico per il prossimi vent'anni almeno FvgGreen e la disciplina sugli scarichi e concessioni di derivazioni d'acqua. Novità anche per quanti vanno a raccogliere funghi: chi sta attendendo di eseguire la prova orale per ottenere l'autorizzazione potrà svolgere la raccolta non appena superato l'esame anche senza aver ottenuto il provvedimento amministrativo di autorizzazione per un massimo di sessanta giorni. La legge sui parchi, invece, verrà calendarizzata entro l'anno.
 

Ultimo aggiornamento: 10:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA