Ricercato per omicidio colposo, era in autobus: arrestato sul confine

Martedì 20 Ottobre 2020 di E.B.

TRIESTE - L’altopiano carsico, oltre che “terminale” per i migranti provenienti dalla Rotta balcanica, resta crocevia di transito per la criminalità dall’Est Europa. In due giorni, la Polizia di frontiera di Trieste ha arrestato due ricercati, un cittadino rumeno bloccato a bordo della sua autovettura presso il valico autostradale italo-sloveno di Fernetti e un cittadino albanese, intercettato a bordo di un autobus di linea, mentra tentava di entrare in Italia dal valico di Pese.In particolare quest’ultimo, con svariate pendenze penali anche per omicidio colposo e sfruttamento della prostituzione, è stato individuato solo grazie all’acume investigativo degli Agenti della Polizia di frontiera, che lo intercettavano a bordo di un autobus di linea, pur con numerosi alias emersi all’esito del suo fotosegnalamento presso l’Ufficio di frontiera di Fernetti. Entrambi sono stati quindi associati presso la casa circondariale del Coroneo per espiare i loro periodi di condanna.

Ultimo aggiornamento: 17:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA