Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Donna scomparsa a Trieste, le ultime notizie sul caso di Liliana Resinovich

Lunedì 3 Gennaio 2022
Liliana Resinovich

TRIESTE - Ci sarebbe un testimone oculare nella vicenda della scomparsa di Liliana Resinovich, la pensionata di 63 anni, ex dipendente regionale, di cui non si hanno notizie dalla mattina del 14 dicembre scorso, quando è uscita di casa, a Trieste. Ora, secondo quanto si apprende, una persona avrebbe rivelato agli inquirenti di aver visto la donna, forse proprio mentre usciva di casa.

Liliana Resinovich vive con il marito, Sebastiano Visintin, fotografo in pensione, nella zona popolare di San Giovanni. Secondo quanto si apprende, si tratterebbe di un rapporto non più solido. Dopo che sono scattate le ricerche, alcuni giorni dopo la scomparsa, gli agenti della Squadra mobile, che conducono le indagini, hanno trovato nell'abitazione sia la borsa di Liliana che i due telefoni cellulari e perfino il portafogli. Quella del testimone oculare sarebbe la seconda segnalazione in possesso di investigatori e di inquirenti, dopo che una donna ha rivelato giorni fa, di aver sentito due persone, probabilmente una coppia, litigare nella zona del Boschetto-Ferdinandeo, un'area a verde dietro l'abitazione della donna scomparsa. L'area è stata perlustrata due volte dalle forze dell'ordine e dai vigili del fuoco e gli operatori del Soccorso alpino, il 24 e il 29 dicembre scorsi, ma senza esito. 

 

Ultimo aggiornamento: 18:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci