Sabato 25 Agosto 2018, 11:05

«Noi, vergini per scelta»: in Veneto 30 donne scelgono l'Ordo virginum

PER APPROFONDIRE: ordo virginum, veneto, vergini
«Noi, vergini per scelta»: in Veneto 30 donne scelgono l'Ordo virginum

di Elena Filini

PADERNO - Hanno sposato Dio ma non indossano l'abito religioso. Sono consacrate, ma vivono nella quotidianità senza alcun tipo di distinzione e privilegio. Sono a proprio modo delle non allineate anche per la stessa cristianità: hanno scelto di appartenere all'Ordo virginum. Proprio per questo la loro scelta di vita è così affascinante. Settecento donne in Italia, una trentina nel Veneto, quattro nel trevigiano.  «Dovete riuscire a portare fuori di voi la luce che avete dentro. Sennò sarete sempre identificate come zitelle» le ha incalzate monsignor Renzo Bonetti, delegato Cei. Ed è effettivamente non immediato comprendere la scelta di Carolina e delle altre compagne che dal
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Noi, vergini per scelta»: in Veneto 30 donne scelgono l'Ordo virginum
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 59 commenti presenti
2018-08-28 15:29:00
Non mi sono mai spiegata il perché, una religione, anzi qualsiasi religione, debba passare sempre inesorabilmente attraverso il sesso. Cercano di manipolare l'essere umano attraverso l'imposizione di un controllo agli istinti dalla notte dei tempi. Non ce la fanno proprio a concepire l'uomo nella sua completezza, se non lo castrano non sono religioni vere.
2018-08-28 16:31:47
Se permetti RedFoxy, non è proprio così. Che ci sia una distorsione è vero, specialmente da parte di un certo pensiero...e direi non solo per quanto riguarda il sesso, ma più in generale tutto il corpo, considerato inferiore allo spirito. Beh, se al giorno d'oggi c'è chi valorizza il sesso, la sua pienezza è proprio la religione cattolica...non tutta, c'è ancora una sacca di resistenza che lo vede sporco ma spero cambi. In fin dei conti, così mi disse un prete, noi sappiamo cosa succede a letto durante un rapporto, ebbene, lì c'è Dio, è Lui che ci ha creati così, può essere un male? Ti sembrerà un controsenso, ma prova a guardarti attorno. È valorizzato, reso prezioso il sesso nella società attuale laica? Io lo trovo svalutato, volgarizzato, destituito a pratica ordinaria. Cosa ti propone di straordinario la società? Niente, anzi solo ricerca dell'eccesso a tutti i costi, e spesso alla perversione perché non è più attraente.... Che dici?
2018-08-28 17:18:08
Sarebbe cosa buona e giusta che tu non mi chiedessi che dico eh? ;-).Fiocchi, la verginità, l'astinenza, il sesso il funzione solo della procreazione...io ne ho le sgionfe piene. Sono nata qui e qui ho subito le influenze di una religione che mi sta divenendo insostenibile e mi spiace perché tu sai bene quanto stessi attenta a non mancare di rispetto a chi credeva. Mi hanno rotto le balle. Tutto qui. Tutto falso, tutto sbagliato, e sì fiocchi la società svilisce ecc ecc ecc ma una religione che ti spinge a sposarti magari a 30 anni privo di esperienze anche per poter valutare il tuo rapporto è...castrazione. Castrano punto. Un'infibulazione concettuale, questo è. Senti ma spiegami una cosa: dici che a letto c'è Dio perché lui ha creato così i suoi figli. Quindi se li ha fatti con istinti non può essere sbagliato il sesso. E i gay? E le persone che nella loro intimità vanno "per altre vie"? Eppure anche loro son fatti come voleva lui. Ma il libero arbitrio...ecc ecc ok. Quindi perché lo ha concesso? Dimmi ancora fiocchi: come si pone dio verso un uomo che crede con tutto se stesso ma è gay? (Curiosa ok? Zero provocazione, non a te)
2018-08-28 21:44:40
Carissima Foxy, è superflua l'ultima riga del tuo commento....sono 10 anni (che veci) che dialoghiamo, litighiamo, scherziamo, qualche scivolata...ma poi ormai ci conosciamo... Guarda, io trovo la cosa piuttosto semplice, poi che alcuni svicolino, si immolino vabbè.... Se come detto il sesso è stato creato da Dio, ci ha fatti così, e ha fatto in modo che sia piacevole, na goduria, farlo solo a fini procreativi è una stortura. Anche perché se così fosse, non ci sarebbero i corsi, fatti da preti ecc...per una procreazione responsabile con dei suggerimenti sugli anticoncezionali naturali. Sono stato ad un corso di una quindicina di incontri su questo tema e sai la sorpresa quando esso era incentrato principalmente sul rapporto sessuale nella coppia, valorizzando il rapporto sessuale, facendo in modo che l'incontro sia sempre al top....per esempio, valorizzando l'attesa, l'eccitazione dell'incontro, la bellezza del corteggiamento,altro che un incontro di bigotti....tutte cose che non devo certo spiegarti. I gay c'è da portare il massimo rispetto e vedere come è vissuta la condizione dal soggetto. Non c'è il gene dell'omosessualità, non esiste. Non si può, come è di uso comune ormai, elogiare chi ha comportamenti omosessuali, mentre chi, pur omosessuale, si sente a disagio e si aiuta dire che si fa violenza. In pratica di mette sugli altari quello etero che fa coming out, mentre se si verifica il contrario c'è di tutto e di più. Su Dio....beh cara amica, se in qualche modo ci avesse messo degli altolà, dei paletti, se ci avesse costretto a rispettare certi parametri noi non saremo liberi, anche di rifiutarlo. Ti dico una cosa che differenzia la mia religione cattolica da tutte le altre. Le religioni sono un qualcosa di ancestrale, l'uomo sapendo di essere limitato e non sapendo dare risposte a certe domande, allora si crea il suo dio, un dio che risponde ad un bisogno. Ci siamo fino a qui? Allora questo dio è forte, potente, implacabile, giusto, severo appunto perché deve essere il migliore. Ed è così in tutte le religioni dove il dio è adorato e servito... Ma non è così, ed è l'unico caso, nella religione cattolica. Se ci fossimo costruiti un dio come gli altri, lo avremo messo su un piedistallo, lo avremo portato in trionfo...invece lo abbiamo ucciso...e Lui si è sacrificato. È ll'unica religione in cui Dio invece di farsi servire, si fa esso stesso servo.... Vabbè Foxy sono andato oltre e scusami....ma se mi provochi :-)))))))
2018-08-29 11:02:47
No sta bon Fiocchi, no ghe semo. Siediti e leggi: dal mio punto di vista (che conosci e quindi non ti creerà scompensi) io vedo una divinità che pur sapendo ogni cosa e avendo un album dei disegni contenente la vita di ognuno, fa una cosa precisa: lui fa nascere se stesso (il parere della gestante risulta ininfluente, anzi , che spieghi lei al marito cosa è successo), consapevole che verrà ucciso e che per questo terrà in scacco quell'umanità che dice di aver generato. Le cose son due: o ha giocato con i burattini per noia, o non si comprende il disegno secondo il quale ti metti al mondo da solo sapendo che il tuo gregge ti ucciderà, sapendo dove, come, quando, perché e soprattutto sapendo che questo costituirà un peccato che andrà espiato da ogni singolo umano presente in terra da quel momento. Cioè...dico io, dov'è il messaggio??? Sulla procreazione consapevole e gli anticoncezionali naturali: prendiamo un ciclo di 28 giorni, togliamone mediamente 6 di mestruazione e ci troviamo con 22; ora togliamone 5 di ovulazione. Restano 18 giorni. Inoltre non sempre si identifica l'ovulazione ergo non sempre becchi i giorni giusti da eliminare e l'onanismo è peccato. Quindi? Quindi hai 18 giorni di tempo per divertirti (è o no astinenza?) inoltre l'onanismo è peccato ergo ci puoi restare comunque se fai i conti senza l'oste. E' o no una falsa sicurezza???