Sindaco in ospedale dopo una puntura d'insetto: «Non riesco a stare a riposo»

Mercoledì 11 Settembre 2019 di Gianandrea Rorato
Il sindaco Alessandro Righi
2
MOTTA - In Formula Uno si parlerebbe di pit stop, l'ingresso ai box delle monoposto per il cambio gomme. Si potrebbe scherzosamente definire così il ricovero nel weekend in ospedale a Oderzo del sindaco di Motta Alessandro Righi, operato per un ascesso alla schiena provocato forse da una puntura di insetto. Il problema è stato riscontrato la scorsa settimana. Venerdì il ricovero, nel weekend è rimasto sotto osservazione, seguito come sempre dalla moglie e dai familiari, mentre lunedì è finito sotto i ferri. L'operazione ha avuto successo, il problema è stato risolto. Per l'attività amministrativa solo qualche giorno di pausa. Anzi, nemmeno quelli visto che il suo pc portatile è sempre acceso. 
LE IPOTESI Ieri ha spiegato: «Venerdì mi hanno ricoverato per un ascesso all'addome. Non si sa da cosa sia stata provocata l'infezione. Le ipotesi dei medici sono due: o una puntura di insetto o una ciste. In ogni caso lunedì mi hanno operato, è andato tutto bene. E tra qualche giorno dovrei uscire». In questi giorni diverse le visite in ospedale, soprattutto di parenti e amici stretti, per sincerarsi delle sue condizioni. Tra l'altro proprio per il suo ricovero, sabato ha seguito da lontano l'incendio scoppiato in un'azienda della zona industriale sud. E domenica, sempre dall'ospedale, aveva diramato i risultati dei tecnici dell'Arpav. I quali avevano segnalato che l'episodio non aveva provocato inquinamento oltre i limiti di attenzione. Righi, in amministrazione da sei anni, è un sindaco giovane: 34 anni, ha uno studio di architettura ed è ricercatore universitario nell'ambito dell'energia e del risparmio energetico all'università Iuav di Venezia, dove svolge anche attività di didattica. Dopo essere stato eletto nel 2013 consigliere delegato al risparmio energetico di Motta, nel 2015 è diventato assessore. Dal giugno dello scorso anno era stato eletto primo cittadino col 66,43% dei voti per la civica Forza Motta-Lega e succede, nello stesso gruppo politico, al sindaco Paolo Speranzon.
SUPER IMPEGNATO Gestisce i referati a Lavori pubblici, Sicurezza e Polizia locale, Politiche del territorio e sviluppo urbano sostenibile, personale, Protezione civile, risparmio energetico, rapporti con università e ricerca finanziamenti extracomunali. Ieri, a 24 ore dall'intervento, computer sopra il letto, a chi gli faceva notare che questi sarebbero giorni buoni per riposare, ha spalancato le braccia: «Purtroppo non ne sono capace».
  Ultimo aggiornamento: 15:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA