Imoco Volley. Le Pantere conquistano la Supercoppa, è la quinta consecutiva Foto

Domenica 27 Novembre 2022 di Francesco Maria Cernetti
Le Pantere conquistano la Supercoppa, è la quinta consecutiva

Nel gioiello del PalaWanny di Firenze la Prosecco Doc Imoco conquista la sesta Supercoppa Italiana della sua storia, la quinta consecutiva, sconfiggendo la Igor Novara per 3-1. L'ennesimo trionfo per le pantere, che ormai in Italia non lasciano più neanche le briciole alle avversarie addirittura dal 3 febbraio del 2019, data dell'ultima sconfitta in Coppa Italia per Conegliano. Cambiano le interpreti, non cambia il risultato, perché nonostante il forte rinnovamento attuato in estate, la Prosecco Doc rimane sempre la solita schiacciasassi. A farne le spese in finale di Supercoppa è ancora una volta la Novara di Lavarini, che con le armi a sua disposizione ha provato a interrompere l'egemonia delle gialloblù cedendo poi nel finale di terzo e quarto set.


ASSENZE PESANTI
Entrambe le squadre si sono presentate con una pesante assenza per parte, Marina Lubian per le pantere (problema alla spalla) e l'ex McKenzie Adams per le igorine. Santarelli sceglie dunque Wolosz-Haak, Squarcini-Furlan (sorpresa di serata), Cook-Plummer e Moki a libero; Lavarini risponde con Poulter-Karakurt, Chirichella-Danesi, Bosetti-Carcaces e Fersino. L'avvio è combattuto, come in ogni finale che si rispetti, con Haak e Karakurt a dettare legge. Un fuoco di paglia per la turca della Igor, un semplice riscaldamento per la stella svedese della Prosecco Doc. Tuttavia, i primi segnali non sono positivi, perché ogni scambio lungo viene conquistato da Novara, più reattiva e pronta a tuffarsi in difesa a inizio match. Sotto 12-16, si apre il Plummer-show, con il martello californiano che si carica la squadra sulle spalle e porta la Prosecco Doc sul 18-16 in pochissimo tempo. Novara non molla, e dal 24-19 risale fino al 24-23, prima dell'errore decisivo di Karakurt in diagonale. Ma la Igor c'è e controbatte subito allo strappo dell'Imoco, approfittando del festival degli errori delle atlete di Santarelli nel secondo set (addirittura 9). Bella Haak fatica a ritrovare il ritmo del primo parziale, Bosetti e Chirichella salgono di colpi fino al 15-22. L'ingresso di De Kruijf non cambia l'inerzia, e Bosetti firma il 17-25 che pareggia i conti sfruttando nel migliore dei modi il posizionamento a muro di Squarcini.


PRONTO RISCATTO
È proprio Squarcini a suonare la carica nel terzo set, con un muro e un primo tempo in rapida successione che permettono all'Imoco di conquistare il primo break (9-7). Karakurt sbaglia ancora, la regina del nord no: diagonale e parallela di Haak fanno volare Conegliano sul 12-7. Novara tenta di rimanere in scia, ma tre errori consecutivi in attacco decidono il set, prima dell'ace di Squarcini per il 25-17. Conquistato il ritmo partita, la Prosecco Doc non si lascia sfuggire l'occasione, e un altro servizio vincente di Squarcini permette alle pantere di aprire il quarto set con il piede giusto. Wolosz alza cioccolatini per le compagne, Gennari sale di colpi (5 per lei nel set) e Bella non sbaglia più un pallone. Lavarini deve rinunciare a Danesi, recuperata in extremis e dunque non al meglio, inserendo Bonifacio sotto rete, ma la musica non cambia, anzi. Asia si tuffa, Moki alza e Haak firma con una diagonale da antologia il 18-13, aprendo la strada verso il trofeo. A regalare set, partita e Supercoppa però ci pensa Novara con Ituma, che sbaglia il primo pallone della sua partita spedendolo in rete e aprendo i festeggiamenti di Conegliano. Wolosz alza prima il trofeo di Mvp, poi la coppa, stappando una bottiglia di Prosecco Doc festeggiando l'undicesima vittoria del nuovo ciclo, la più dolce tra quelle fin qui ottenute. E, se questo è solo l'inizio, questa stagione può riservare davvero grandi soddisfazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci