Venerdì 11 Gennaio 2019, 09:56

Mala gestione. «Gris allo sfacelo, salviamo il gioiello del mio bisnonno» /Foto

PER APPROFONDIRE: gris, mogliano
Mala gestione. «Gris allo sfacelo, salviamo il gioiello del mio bisnonno» /Foto

di Vittorio Pierobon

Costante Gris era un uomo severo, di principi antichi, non frequentava la chiesa, ma considerava fondamentali come bussola i valori cristiani. Temuto e rispettato. Un signore di campagna, colto (laureato in ingegneria) e generoso. Potremmo dire un uomo illuminato per quegli anni - a cavallo tra fine Ottocento e il primo Novecento - che considerava i contadini «una risorsa fondamentale da salvare e non da sfruttare».




Sandro Gris è un uomo mite, educato e sensibile. Ha meno grinta del bisnonno, ma molta più diplomazia. È un manager, in passato dirigente dell'Associazione industriali. Vive negli stessi luoghi dell'avo. In quel posto che Giuseppe Berto, l'autore de Il male oscuro, con un'efficacissima sintesi definì «il mio paese è una strada». La strada è il Terraglio che unisce Mestre a Treviso, il paese è Mogliano Veneto, un tempo terra contadina e colonia dei ricchi veneziani che vi costruivano sontuose ville. Bisnonno e nipote sono accomunati nel destino dell'Istituto Costante Gris. Il vecchio lo
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Mala gestione. «Gris allo sfacelo, salviamo il gioiello del mio bisnonno» /Foto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2019-01-12 13:55:27
E vogliamo parlare del lascito della mia bisnonna Antonini in memoria del figlio Andrea. Il primo asilo d'infanzia di Mogliano ? che fine ha fatto ? disattese le volontà testamentarie ?
2019-01-11 14:32:02
La famiglia di Costante Gris (che secondo la rete dicono di provenire da Innsbruck --dove manifatturavano armi, ma non ho trovato alcuna prova-- prima di arrivare a Venezia e Treviso), ma il nome NON sembra venire dall'Austria. Il nome, con tutte le sue variazioni, viene invece dalla FRANCIA, Bretagna per la precisione. L'istituto ospedaliero che aveva messo in piedi Costanzo Gris era soprattutto per combattere la malattia della PELLAGRA che devastava soprattutto le famiglie (per lo piu' povere e malnutrite) della zona, prima di divenire un ospedale psichiatrico. L'istituto Costante Gris potrebbe continuare ad operare per i meno fortunati (per esempio, non ci sono molte vittime della crisi opiode --droghe varie -- o di altre dipendenze -- da alcool, da gioco e simili -- anche nel Veneto, e in Italia? sicuramente ci sono fondi dell'Europa per queste cause). Possibile che la Regione Veneto fa poco o nulla per costoro e le loro famiglie? Zaia e amici dove sono?
2019-01-11 12:44:19
Questa è una realtà che tutti possono toccare con mano, spero che la Regione Veneto intervenga prontamente a sostegno di questo Istituto che da oltre un secolo accoglie nostri fratelli meno fortunati e bisognosi di attenzione, e la stessa cosa mi auguro che faccia lo Stato Italiano, e confido anche nella generosità di tanti privati, sicuro che i contributi saranno tutti indirizzati al mantenimento della struttura che è un vanto per il Veneto.
2019-01-11 12:13:47
il famoso si stava meglio quando si stava peggio .... c'erano piu lavoratori e meno politici ...