Bmw fuori strada, a bordo Andrea Dan paladino della sicurezza stradale: gli ritirano la patente, lui accusa

Venerdì 28 Dicembre 2018 di Redazione Online
Andrea Dan
32
TREVISO - Automobilista sanzionato e "appiedato" con il ritiro della patente di guida. Non sarebbe una notizia se il protagonista non fosse Andrea Dan, presidente dell’associazione Manuela per la Sicurezza Stradale. Ma lui attacca:  «Io sono vittima». La vicenda è relativa a un incidente stradale di 2 mesi fa: il 23 ottobre scorso Dan fu trovato dai vigili del fuoco e dai sanitari del Suem 118, sulla sua auto, una Bmw X3, fuori strada nel Coneglianese, a San Vendemiano. L’uomo era incosciente, seduto sul lato passeggero. Al volante non c’era nessuno. A guidare l’auto, secondo la ricostruzione dell'interessato, sarebbe stato un giovane magrebino che, alcune ore dopo, si è presentato in pronto soccorso con le ferite provocate dall’incidente. Ma nonostante non fosse Dan  alla guida, come conferma il verbale dei vigili del fuoco, gli è stata ritirata la patente.

Ora il presidente ha denunciato chi era alla guida e non solo per omissione di soccorso. «Quel giovane, che conoscevo, si trovava a casa mia con altre persone, poi siamo usciti insieme in auto. Ora dovrà rispondere anche di  violenza privata e sequestro di persona».  Intanto Dan ha fatto ricorso al giudice di pace, ha chiesto un incontro al prefetto e non intende accettare  quello che sta succedendo. «Ho fatto della sicurezza stradale la battaglia della mia vita, quindi può capire quanto mi faccia male questa vicenda. Voglio sia fatta chiarezza e mi aspetto delle risposte».

Dan è noto per le sue campagne a favore della sicurezza stradale, con la sua associazione, dedicata alla figlia Manuela morta a soli sei anni proprio in un incidente stradale.

++ I particolari sul Gazzettino del 29 dicembre ++ Ultimo aggiornamento: 29 Dicembre, 10:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA