Da Mantova lungo il Po, il suggestivo viaggio della “Lanterna” della pace

L’idea di una lanterna simbolo della richiesta di pace delle genti del Po è nata dal gruppo Amici del grande fiume di Zibello

Giovedì 24 Novembre 2022 di Moreno Tenani
La lanterna della pace partita da Mantova e in viaggio lungo il Po fino al mare

VILLANOVA MARCHESANA - La Lanterna del Po, simbolo di pace, prelevata nei giorni scorsi a Mantova da un gruppo di volontari tra i quali la vice sindaca Romana Stocco, è approdata a Villanova Marchesana. Qui nel paese rivierasco compirà una nuova significativa tappa nel suo cammino, intrapreso nella primavera dello scorso anno da Polesine Zibello, in provincia di Parma, proseguito quindi per fermate successive toccando Isola Pescaroli, Brancere, Pontirolo Capredoni, Assisi, Casalmaggiore in occasione della Discesa della pace sul Po, ed ora in Polesine. L’idea di una lanterna simbolo della richiesta di pace delle genti del Po è nata dal gruppo Amici del grande fiume di Zibello in un momento nel quale la minaccia e la violenza della guerra stavano per scatenarsi sull’Europa.

Il cammino

Tappa dopo tappa la lanterna del Po ha avuto questo significato, del quale è ora investita Villanova Marchesana che l’ha presa in consegna con l’intento di avvicinarla alla sua tappa finale che è Venezia. «Ho letto in un articolo di questa significativa iniziativa e sono rimasta affascinata dalla storia di una lanterna che girava sul Po - spiega com’è sorta l’idea di volerla a Villanova la vice Romana Stocco. Così ho contattato il gruppo per prendere gli accordi necessari per ospitarla qui da noi». Nella darsena di Porto Catena a Mantova, crocevia tra il Po, il Mincio, i laghi ed il Fissero Canalbianco, la lanterna è stata data in consegna da Tommaso Mazzeo alla delegazione villanovese perché con il suo cammino continui l’istanza di pace che viene dai polesani. «A giorni allestiremo un’iniziativa di benvenuto nel Parco natura sulla riva del Po – spiega Romana Stocco - successivamente al passaggio nelle due chiese del nostro territorio. Nel frattempo ci metteremo in contatto con i comuni vicini perché la lanterna del Po prosegua il proprio viaggio a sostegno del nostro desiderio di pace».

Ultimo aggiornamento: 17:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci