Ladri-acrobati raggiungono i piani alti e fuggono con la cassaforte e la tv

Lunedì 20 Gennaio 2020 di Alessandro Garbo
Ladri-acrobati raggiungono i piani alti e fuggono con la cassaforte e la tv
ROVIGO - Furti a raffica nel Medio Polesine. I ladri sono entrati in azione a Guarda Veneta, approfittando dell’assenza dei padroni di casa.Venerdì mattina verso le 5.30, hanno forzato la porta d’ingresso e hanno messo a soqquadro l’abitazione, con l’obiettivo di portare via soldi e oggetti preziosi. Fortunatamente sono usciti quasi a mani vuote, il bottino è scarso. Tuttavia, i danni più ingenti riguardano la porta principale, distrutta in tre parti. Tanta paura per la giovane coppia, che rientrata a casa dopo la giornata di lavoro ha fatto l’amara scoperta. Nemmeno la presenza di due cani di grossa taglia ha fatto desistere i malviventi, che hanno agito venerdì alle prime luci dell’alba. La ragazza che ha subito il furto si è poi sfogata sui social network e ha scritto: “Pensi che avendo due bei cagnoni i ladri abbiano un po’ di timore a entrare, invece queste persone non si pongono limiti, entrano e cercano ciò che vogliono, senza preoccupazioni di nessun tipo”. L’appello ai compaesani: “Chiedo a tutti di fare attenzione e di prendere le giuste precauzioni”. C’é rabbia tra i residenti di Guarda Veneta, i cittadini chiedono maggiori controlli sul territorio.

A POLESELLA
E la preoccupazione aumenta anche nella vicina Polesella. Nelle scorse settimane i ladri si sono intrufolati nella zona residenziale di via Mayer. Si sono arrampicati e sono saliti dai balconi all’ultimo piano, portando via una televisione, una cassaforte e vari oggetti di valore. Il colpo è avvenuto verso le 17, purtroppo i vicini non hanno notato nessun movimento sospetto. I proprietari hanno sporto denuncia ai carabinieri. L’episodio ha sconvolto i residenti di via Mayer, la notizia è trapelata in piazza a Polesella solo a distanza di alcune settimane. Nella frazione di Raccano, domenica 5 gennaio, i ladri avevano preso di mira un’abitazione ed erano poi scappati a bordo di un furgone bianco, facendo perdere le proprie tracce. Altre visite sgradite sono state segnalate, in questi giorni, sia a Costa che a Roverdicré, quando tre donne, spacciandosi per addette Imu, hanno raggirato un’anziana e le hanno portato via la pensione. Bisogna sempre prestare la massima attenzione, non aprire agli sconosciuti e avvertire i carabinieri in caso di movimenti sospetti. Ultimo aggiornamento: 08:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA