Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Scuola, apre il laboratorio delle stelle: 12 microscopi e sensori di raccolta dati in giardino

Martedì 7 Giugno 2022 di Anna Nani
Gli alunni della Ca' Tiepolo avranno a disposizione un laboratorio scientifico astronomico

PORTO TOLLE - Gli alunni della secondaria di primo grado di Ca' Tiepolo dal prossimo anno scolastico avranno a disposizione un laboratorio scientifico astronomico. Nel fine settimana è stata infatti inaugurata l'ala dell'Istituto comprensivo Brunetti di Porto Tolle che è stata resa possibile grazie a un contributo ministeriale destinato a progetti per creare ambienti di apprendimento nuovi. Il laboratorio ha avuto una lunga gestazione partita nell'anno 2018-2019 quando reggente dell'istituto era Fabio Cusin. Presente all'inaugurazione, oltre al preside di allora, l'altra ex dirigente della struttura Monica Bavarelli e la nuova dirigente Silvana Rinaldi, che ha fatto gli onori di casa. «Ringrazio il dottor Cusin per aver intrapreso questo percorso - ha rilevato Rinaldi - le persone che con la loro professionalità lo hanno coadiuvato, il dipartimento di scienze, matematica e tecnologia che ha curato con passione, a titolo totalmente gratuito, ogni dettaglio del laboratorio e del progetto che porta con se, il presidente dell'associazione Astrofili Euganei Jerry Ercolini, che ha dato un taglio astronomico al progetto, fatto senz'altro qualificante, e il sindaco Roberto Pizzoli la cui amministrazione si è resa disponibile per effettuare dei lavori di sistemazione degli ambienti. Con un lavoro congiunto abbiamo ottenuto grandi risultati». Ricordando come l'iniziativa sia stata cofinanziata pure dal Consorzio pescatori di Scardovari, Cusin ha sottolineato come «su 5051 scuole finanziate, il nostro progetto si è piazzato al 133° posto. Si sta portando avanti a livello regionale un progetto che prevede di avviare un indirizzo scientifico sperimentale, dunque pratico, nelle nostre scuole, oltre a quello musicale. Lascio agli insegnanti della scuola questa suggestione».

LE STRUMENTAZIONI

Cristian Veronese, docente di matematica ha poi illustrato le attività che potranno essere svolte grazie a ben 12 microscopi nonché una sorta di piattaforma per il confronto dei ragazzi e una terrazza per l'osservazione astronomica tramite due telescopi e fotocamere apposite per i corpi celesti. «Negli ultimi mesi è stata stipulata una convenzione con il Liceo Bocchi Galilei di Adria che ha mandato 15 studenti per presentare le attività ai nostri ragazzi di terza media - ha detto il docente -. Mentre il nostro professor Dario Biolcati ha tenuto lezioni di robotica, abbiamo svolto anche attività di matematica e droni formando immagini di poligoni e seguendo formule». Oltre alla parte di astronomia i ragazzi avranno sensori di raccolta dati nel giardino trasformato in stazione meteo dove sono compresi anche interventi con Plastic Free. Plauso per il risultato ottenuto anche dal sindaco: «Ringrazio i dirigenti che si sono succeduti negli anni del mio mandato. La differenza, nella scuola di Porto Tolle, la fanno le persone, gli insegnanti sono sempre esempio di massima disponibilità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci