Ketty morta dopo 20 anni di coma: un terribile incidente e poi lo stato vegetativo

Martedì 17 Maggio 2022 di Alessandro Garbo
Ketty Zaghini si è spenta domenica a 49 anni

CASTELMASSA - Ketty Zaghini era una ragazza giovane e brillante prima che un tragico incidente, nel luglio 2002, cambiasse per sempre la sua vita. Si è spenta a 49 anni, domenica, dopo un calvario durato due decenni. Rattristato il sindaco Luigi Petrella: «Da circa vent’anni praticamente si trovava in stato vegetativo, dopo l’incidente stradale. Una splendida ragazza, molto gioviale e simpatica. Sono veramente addolorato: la conoscevo bene, all’epoca dell’incidente a volte lavorava nel bar che era gestito dal suo ragazzo e io frequentavo quel locale».

LO SCHIANTO

Ketty Zaghini, all’epoca 29enne, era rimasta gravemente ferita in un incidente avvenuto il 19 luglio 2002, alle prime luci del mattino. Verso le 6.30, stava viaggiando lungo via Spinea a Castelnovo Bariano in direzione del centro commerciale “Il Castello” quando perse il controllo dell’auto finendo in un fossato. Un passante aveva dato l’allarme e sul posto era intervenuta subito un’ambulanza del Suem, che aveva trasportato la giovane all’ospedale “San Luca” di Trecenta. Le condizioni erano parse subito disperate, tanto da rendere necessario il trasferimento al reparto di Rianimazione dell’ospedale di Rovigo. La donna non si è più svegliata da quel drammatico incidente: un calvario durato vent’anni, che ha profondamente segnato anche la vita dei familiari più stretti. 
A Castelmassa nessuno l’aveva dimenticata e, nonostante il passare del tempo, amici e conoscenti cercavano di stare vicini alla famiglia. Ketty Zaghini si è spenta nella giornata di domenica. 
La notizia della morte ha presto raggiunto l’intera città: rimane ancora da stabilire la data dei funerali. Intanto sui social si susseguono i messaggi di affetto e vicinanza. Scrive: «Dopo tanta sofferenza sei tornata libera: vola e volteggia nel cielo tesoro mio. Contagia con il tuo sorriso tutti quelli che stanno in cielo, come tu sai fare. Noi, quaggiù, ti porteremo sempre nel nostro cuore. Ciao Ketty».

VICENDA ANALOGA 

La sua vicenda ricorda quella dell’ex portiere Bruno Zacconella, spentosi a fine 2021, a 63 anni. Ne aveva 44 quando rimase vittima di un drammatico incidente domestico e fu ritrovato privo di sensi dai familiari in casa. Non si riprese più ed entrato in un coma irreversibile, si è spento tra il 30 e il 31 dicembre, quando il suo cuore smise di battere

Ultimo aggiornamento: 18:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci