Orsi in Trentino, Oipa continua la battaglia: «Diciamo no ad archiviazione su maltrattamenti. Il centro faunistico è inidoneo»

Mercoledì 12 Gennaio 2022
M49 prima di essere catturato
3

TRENTO - L'Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) si opporrà alla richiesta d'archiviazione della denuncia per maltrattamento degli orsi rinchiusi nel centro faunistico in località Casteller, a Trento. Lo comunica una nota dell'associazione animalista.

«Anche se al Casteller attualmente è imprigionato solo M49, a seguito del trasferimento degli altri due orsi in strutture di cattività estere, la nostra battaglia continua, tanto più che i posti liberati potrebbero essere nuovamente occupati, data la politica di captivazione portata avanti dalla Provincia di Trento», spiega il presidente dell'Oipa, Massimo Comparotto. Oipa - si legge nella nota - ha presentato nell'ottobre 2020 alla Procura di Trento istanza di sequestro preventivo del centro faunistico per inidoneità della struttura a garantire benessere degli animali.

 

Ultimo aggiornamento: 17:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA