Due perturbazioni in arrivo: neve anche a quote basse, a rischio Verona e Vicenza

Mercoledì 11 Dicembre 2019

Sono in arrivo 2 perturbazioni: la prima arriverà entro domani, giovedì 12, con possibile neve anche in pianura al Nord. La seconda, invece, è attesa tra giovedì e venerdì e risulterà più incisiva della prima, portando neve a tratti anche in città come Torino, Milano e Bologna. Si tratta delle due perturbazioni che stanno per colpire l'Italia, come spiega il meteorologo Edoardo Ferrara. Dopo le precipitazioni al Nordovest, sottolinea, «domani il fronte raggiungerà il resto del Nord con neve in collina, ma a tratti mista a pioggia non esclusa anche in pianura. Fiocchi a tratti in pianura saranno possibili in primis sull'Emilia, possibili anche tra Lombardia e Veneto, Piemonte e infine anche sulla Romagna, fino alle coste. Neve a quote collinari anche tra alta Toscana, nord Umbria e alte Marche, mentre sul resto del Centrosud avremo un rapido passaggio di piogge e rovesci».

La seconda perturbazione è attesa tra giovedì sera e venerdì. «Avremo - continua Ferrara - nuove precipitazioni al Nord, nevose in collina ma a tratti anche in pianura in particolare tra Piemonte, Lombardia, Emilia, alte pianure del Veneto e del Friuli. Gli accumuli saranno comunque in genere esigui o nulli in pianura. In generale potranno vedere fiocchi di neve città come Torino, Varese, Bergamo, Brescia, Bologna, Piacenza, Parma, Modena, Verona, Vicenza; fiocchi non esclusi anche a Milano venerdì mattina. Neve invece abbondante sulle Alpi occidentali, con un metro a 1400-1500m in Valle d'Aosta.

«Nel frattempo - conclude il meteorologo di 3bmeteo.com - la perturbazione porterà piogge e temporali anche al Centrosud. Attenzione inoltre al vento, che soffierà con raffiche di oltre 120km/h tra Tirreno e Isole Maggiori sul finire di venerdì. Nel weekend - conclude Ferrara - ci attende un miglioramento salvo residue piogge al Sud, ma la tregua potrebbe durare poco».

Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre, 19:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA