Limite dei 50 km/h, sfrecciava al doppio e uccise un ciclista: chiesto il giudizio per omicidio stradale

Giovedì 13 Gennaio 2022
La scena dell'incidente a Sequals e Gabriella Novelli
1

PINZANO - Sfrecciava con la propria auto a 100 km all'ora in una zona con il limite di 50 quando ha investito e ucciso una ciclista, Gabriella Novelli, madre di due figli: per questa ragione, la Procura di Pordenone ha chiesto il rinvio a giudizio nei confronti di un cittadino italiano, di 30 anni, di Pinzano al Tagliamento (Pordenone), con l'accusa di omicidio stradale. Per l'accusa, lo scorso 31 marzo l'uomo, alla guida della propria auto, «per colpa, ed in particolare con violazione delle norme sulla disciplina stradale, cagionava la morte della ciclista, con concorso di colpa di quest'ultima, che ha attraversato la strada senza dare la precedenza al veicolo in arrivo». L'incidente si verificò lungo la strada provinciale 22, in località Lestans, nel comune di Sequals, proprio di fronte a dove la donna lavorava.

Ultimo aggiornamento: 14:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA