Autoerotismo con l'aspirapolvere giocattolo: baby sitter condannata

Giovedì 16 Febbraio 2017
8
PORDENONE - Controlla casualmente le immagini dell'impianto di video-sorveglianza dell'abitazione e scopre che la baby-sitter alla quale aveva affidato la figlia di tre anni ha compiuto atti di auto-erotismo utilizzando un aspirapolvere giocattolo della bimba.
Una pratica condotta autonomamente e in alcun modo senza coinvolgere la piccola. È accaduto nel Pordenonese. Al processo che ne è seguito, la donna, sudamericana, è stata condannata a un anno con la condizionale per corruzione di minori.
Ultimo aggiornamento: 18 Febbraio, 11:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA