Zanardi gravissimo, incidente in handbike a Siena: operato alla testa e ricoverato in terapia intensiva

Venerdì 19 Giugno 2020 di Gigi Bignotti
Zanardi molto grave: incidente in handbike a Siena, trasportato in ospedale in elicottero
8

Il pluricampione paralimpico ed ex pilota di F1 Alex Zanardi è rimasto coinvolto in un incidente stradale in provincia di Siena, durante una delle tappe della staffetta di Obiettivo tricolore, viaggio che vede tra i partecipanti atleti paralimpici in handbike e che aveva organizzato lo stesso campione. L'incidente è avvenuto lungo la statale 146 nel comune di Pienza. Da quanto appreso è coinvolto un mezzo pesante. Il 53enne campione è ricoverato a Siena.

Poco dopo le 19.30 è iniziato un delicato intervento alla testa durato 3 ore: il campione ha subito un grave trauma cranico.

IL BOLLETTINO
 Il bollettino medico aggiornato delle 22.15: “In merito alle condizioni cliniche di Alex Zanardi, ricoverato in condizioni gravissime al policlinico Santa Maria alle Scotte a causa di un incidente stradale avvenuto in provincia di Siena, la Direzione Sanitaria dell’Aou Senese informa che l’intervento neurochirurgico e maxillo-facciale a cui è stato sottoposto l’atleta, a causa del grave trauma cranico riportato, è iniziato poco dopo le 19 e si è concluso poco prima delle 22.
Il paziente è stato poi trasferito in terapia intensiva, in prognosi riservata. Le sue condizioni di salute sono gravissime
”.

L'AMICO CT
 A Radio Capital Mario Valentini, commissario tecnico della nazionale di Paraciclismo, racconta così l’incidente: «Dallo schianto ai soccorsi sono passati 20 minuti, eravamo al limitare di un bosco, ma c’è voluto molto per metterlo su, lo assisteva la moglie Daniela. Ma dopo l’incidente lui parlava. Sull’ambulanza non lo so».

LA DINAMICA
«C’è un rettilineo lungo, in discesa, al 4%, dicono che si sia imbarcato e abbia preso un autotreno sul montante davanti. L’autotreno si è spostato di un metro, ma l’ha preso uguale. Non c’ero, ero staccato. Era una giornata di sole, tutti contenti, eravamo a 20 km da Montalcino. Non ha sbagliato l’autotreno, ha sbagliato Alex, ha imbarcato. Sulla salita gli ho fatto vedere l’aranciata, mi ha urlato dammene un po!. Si scherzava, e in discesa andava piano, non era una grande discesa, e poi c’era il rettilineo, all’imbocco della curva ha cambiato traiettoria. E ha fatto una manovra azzardata. Ha preso con la leva della pedivella sinistra il montante dove salgono gli autisti, ha girato due-tre volte, il casco non ha retto, gli è saltato. C’è voluto per far arrivare l’elicottero, siamo in mezzo a un bosco e hanno dovuto spostarlo”. Secondo Valentini “lui ha sette spiriti come i gatti”. Pare che dopo lo schianto sia rimasto cosciente.

IL CAMPIONE
Zanardi - che compirà 54 anni a ottobre - vive  con la famiglia a Noventa Padovana dal 2005.
 


Il campione ed ex pilota ha subito l'amputazione di entrambe le gambe in seguito al terribile incidente del 15 settemre 2001.

L'INTERVISTA dopo il record: «Mi piace trasformare le cose impossibili in possibilI»

I SOCIAL 
Grande partecipazione di tutto il mondo dello sport sui social

Zanardi in cattedra: «Tokyo non un sogno ma un progetto vero»

LA FAMIGLIA
​Alessandro Zanardi è nato a Bologna il 23 ottobre del 1966 da Anna e Dino. La madre era una sarta, mentre il padre faceva l'idraulico. Aveva anche una sorella maggiore, Cristina, morta a seguito di un incidente stradale nel 1979.

Diplomato geometra, Alex è sposato con Daniela, ed è padre di Niccolò: vivono dal 2005 a Noventa Padovana.

 

Ultimo aggiornamento: 21 Giugno, 09:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA