L'ex sindaco Claudio e il braccio destro Bordin chiedono di patteggiare

Luca Claudio
ABANO TERME - Tangentopoli alle terme: oggi davanti al Gub Tecla Cesaro l'ex sindaco di Abano Luca Claudio ha chiesto di patteggiare quattro anni, mentre il suo braccio destro, Massimo Bordin, ha chiesto di patteggiare tre anni e due mesi. Entrambi sono accusati del reato di corruzione.

Claudio è stato sindaco di Montegrotto per due legislature, poi è stato rieletto come primo cittadino di Abano e riconfermato nel giugno 2016. Luca Claudio è accusato di aver chiesto e ottenuto tangenti del 10 per cento sull'importo di lavori assegnati dalle due municipalità a una serie di imprese private. I finanzieri di Padova sono arrivati a questo dopo aver ricostruito tutti gli appalti assegnati ad Abano e Montegrotto dal 2008 in avanti.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 16 Dicembre 2016, 14:31






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
L'ex sindaco Claudio e il braccio destro Bordin chiedono di patteggiare
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
2016-12-19 10:32:05
e pensare che lo hanno votato tantissimo!
2016-12-17 11:31:11
#Gazz. 140959 Condivido. A me basta quelle foto del sindaco e la sua giunta, con quei sorrisi di "convenienza". Forse hanno imparato da un ex primo ministro, che quando raccontava le sue barzellette erano costretti a ridere anche se facevano piangere...
2016-12-17 10:19:05
Alla fine : assolti ,contratto di patteggiamento sembra di tornare ai tempi dei mediatori ai fori boari , anche li patteggiavano e così vendevano e compravano . Patteggiamenti e pentiti bene così ci sono a spasso e protetti pluriomicidi e tanta brava gente che stando alle leggi dovrebbe stare dietro le sbarre per sempre .
2016-12-16 23:54:42
Questa storia ha dell'incredibile. Eletto e rieletto a Montegrotto. Si sposta ad Abano Terme con lo stesso successo elettorale. Poi la magistratura scopre i suoi rapporti con chi voleva lavorare nei suoi comuni. Tangenti imposte, e omertà completa, soggezione se non peggio dei tecnici comunali, e tanti voti. Mi sembra di essere da qualche altra parte d'Italia, e invece parliamo del Veneto ricco e arrogante.
2016-12-16 23:39:45
per toki62: La maggior parte della gente comune è onesta dappertutto non soltanto in Veneto, purtroppo la maggioranza dei politici non lo e'. Il Veneto non fa eccezione. Mose, Galan, Chisso ecc. ecc. docet.