Zaia e Marcato, una bandiera per Derna, nonna coraggio: «Veneta meravigliosa»

Domenica 19 Gennaio 2020 di Lorena Levorato
Giovanna Maretto e l'assessore Roberto Marcato
2

VIGONZA - «Adesso mi auguro che questi malviventi vengano assicurati alla giustizia. E quando avverrà, dovranno essere condannati con severità, scontando la loro pena fino all’ultimo giorno». Queste le parole del governatore del Veneto Luca Zaia che ha commentato la vicenda che ha visto, suo malgrado, protagonista, Giovanna Maretto, detta Derna, di Vigonza. «80 anni e con un coraggio da vendere - ha detto ancora Zaia -. Questa è Giovanna Maretto, detta Derna, la nonna-coraggio che si è trovata faccia a faccia con i ladri e, grazie alla sua prontezza e sangue freddo, li ha fatti scappare. Un abbraccio a nonna Derna e alla sua famiglia!».

LA BANDIERA
E ieri pomeriggio l'assessore regionale Roberto Marcato ha voluto far visita a nonna Derna per stringere la mano a questa fragile, ma coraggiosa ed energica donna e omaggiarla con la bandiera della Regione Veneto. L'anziana gli ha raccontato per filo e per segno cosa le è accaduto mercoledì sera quando due malviventi le sono entrati in casa poco dopo le 20. Senza paura e con una forza che nemmeno lei sa da dove sia venuta, non si è fatta intimorire e ha chiamato il 112 facendoli così scappare. «Sono voluto venire qui oggi dalla signora Giovanna detta Derna perché nelle frasi che lei ha detto ai due signori che sono venuti a trovarla, non invitati ovviamente, c'è una sintesi straordinaria. Lei a questi due vermi ha detto "pelandroni, andate a lavorare!", che è la sintesi più bella che poteva fare per due motivi. Innanzitutto perché chi lavora non va a rubare; il lavoro è un valore; e in secondo luogo non c'è nessuna attenuante per chi delinque: qui in Veneto se vuoi vai a lavorare sennò se fai altro è perché lo decidi tu. E nella sua sintesi, in quella parola "pelandroni" la signora Derna dice esattamente questo. Oltre al coraggio straordinario che ha avuto, una veneta meravigliosa, c'è anche il valore del lavoro racchiuso in quella che ha detto Derna. Non ci sono attenuanti per chi viene nelle nostre case a rubare. Questa volta ha vinto lei perché solo guardandoli negli occhi questi due infami si sono sentiti morire dentro e sono scappati. Lei con al sua forza ha fatto scappare questo due vermi. Per questa ragione ho voluto a nome della Regione voglio ringraziarla e consegnarle la bandiera ufficiale perché si è dimostrata una cittadina veneta esemplare». Insieme a Marcato dalla signora Derna sono arrivati anche il consigliere comunale di Vigonza della Lega Walter Grandesso e il segretario della sezione Amerigo Magro. Anche il deputato dei Forza Italia, ed ex assessore alla sicurezza della Lega di Vigonza, Roberto Caon è intervenuto sulla vicenda che ha visto protagonista l'anziana 80enne di Vigonza.

«Un grazie da parte di tutta la comunità di Vigonza alla signora Giovanna che, con il suo coraggio, è riuscita a cacciare due ladri. C’è un evidente allarme sicurezza nella nostra zona. Durante la campagna elettorale la lista da me sostenuta, "Fare Grande Vigonza", aveva lanciato delle proposte concrete, come l’estensione dei pattugliamenti negli orari serali da parte della polizia locale, le convenzioni con servizi di vigilanza privata, oltre a un investimento sul sistema di videosorveglianza. Una ricetta che ritengo ancora valida e che spero l’attuale amministrazione prenderà in considerazione».
 

Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio, 08:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA