Divertimento, ma in sicurezza: bus navetta da Padova al Movida park

Giovedì 8 Luglio 2021 di Eugenio Garzotto
Divertimento, ma in sicurezza: bus navetta da Padova al Movida park
2

MONTEGROTTO - Un bus-navetta che farà la spola fra l’aeroporto Allegri di Padova e il “Movida Park” di Montegrotto. L’annuncio arriva da Federico Contin, organizzatore della kermesse in svolgimento fino al 3 ottobre alle pendici del colle di Villa Draghi.
Il pulmino, appartenente a una ditta privata, inizierà il suo servizio domani, con la prima corsa con partenza fissata alle 18,45. 


LA DECISIONE
Il bus può ospitare quattordici persone più l’autista – spiega Contin -. Per arrivare a Montegrotto impiegherà circa una quindicina di minuti. Poi ritornerà per ripartire con la seconda corsa alle 19,30, la terza alle 20,15 e così via fino all’una di notte. Il costo del biglietto sarà di cinque euro – continua il “Re dello Spritz” padovano che, in passato, ha organizzato la movida lungo i navigli del Piovego -. Si tratta di un servizio che garantivamo anche in occasione degli eventi messi in piedi in precedenza. Si potrà lasciare il proprio mezzo di trasporto, auto, moto o bicicletta che sia, nell’ampio parcheggio nei pressi nell’aeroporto e poi si potrà tornare a Padova in tutta tranquillità con il bus. Così da coniugare divertimento e sicurezza. In questo modo, infatti, non si rischia il ritiro della patente da parte delle forze dell’ordine quando ci si mette al volante dopo avere, magari, ecceduto un po’». 


I NUMERI
Contin ne approfitta anche per trarre un bilancio dei primi giorni della manifestazione, iniziata il 30 maggio su un’area di cinque ettari, ampio parcheggio compreso, messa a disposizione dall’albergatore sampietrino Gildo Turlon. «Finora è andata oltre le nostre più rosee aspettative – dichiara - siamo sempre riusciti a fare il tutto esaurito a partire dalle 17 e fino alle 2 del mattino. Qualche difficoltà l’abbiamo avuta solo domenica, a causa della forte pioggia iniziata a cadere nel pomeriggio. Ricordo che l’ingresso è contingentato a mille persone al giorno». 
Sold out anche l’altro ieri, per la semifinale Italia-Spagna di Europa 2020, trasmessa su un maxischermo. «E’ stata una serata emozionantissima – dice ancora Contin – anche se qualche patema l’abbiamo sofferto a mezz’ora dall’inizio della partita, quando il decoder è andato improvvisamente in tilt. Ho dovuto fare una corsa all’Ipercity per acquistarne un altro. Siamo per fortuna riusciti a ripristinare il collegamento esattamente alle 20,54, quando mancavano sei minuti al fischio d’inizio. Di sicuro – conclude Federico Contin con una risata – ce ne procureremo un paio di scorta per la finale, a scanso di brutte sorprese».
Infine, sempre domani, l’area alle pendici del colle ospiterà anche l’inaugurazione ufficiale della kermesse, con bibite gratis dalle 18 alle 20, servite dagli otto chioschi che vi sono stati installati, assieme al palco per i concerti, al mega-schermo e ai giochi gonfiabili per i più piccoli.
 

Ultimo aggiornamento: 09:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA