L'ex prof è morto da due mesi
​ma non si riesce a fare il funerale

PER APPROFONDIRE: este, funerale, morto, paolo mucci
L'ex prof è morto da due mesi  ma non si riesce a fare il funerale

di Maria Elena Pattaro

ESTE - E' morto più di due mesi fa, ma non è ancora stato sepolto. La salma di Paolo Mucci, ex professore di Diritto morto a 73 anni nel suo appartamento di Este, è custodita nell'obitorio dell'ospedale di Schiavonia, in attesa che qualcuno si faccia carico del funerale, visto che l'anziano non ha eredi, né parenti. Il corpo dell'insegnante è stato ritrovato il 15 marzo, quando carabinieri e vigili del fuoco hanno forzato la porta dell'appartamento di via Principe Amedeo in cui il professore si era trasferito all'inizio degli anni Duemila. Non vedendolo uscire per giorni, gli altri condòmini si erano preoccupati e purtroppo i loro timori avevano trovato conferma nel ritrovamento del cadavere del professore, morto per cause naturali. Le autorità avevano tentato di mettersi in contatto con i familiari, ma inutilmente. Mucci, che aveva perso la madre quando aveva vent'anni e il padre alla fine degli anni Novanta, non si era mai sposato e, dopo la pensione, conduceva una vita solitaria «dedicandosi alle sue grandi passioni: i viaggi, l'archeologia e la storia naturale», come racconta l'amico ed ex collega Alberto Bottazzi, insegnante di francese all'istituto alberghiero di Abano...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 18 Maggio 2018, 10:42






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
L'ex prof è morto da due mesi
​ma non si riesce a fare il funerale
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-05-18 13:45:42
Una volta, per le esequie dei meno abbienti o le persone sole, si faceva carico il Comune. Anche le pompe funebri potrebbero fare uno sconto, una volta tanto. La crisi ci ha portato a questo punto .... ?!