Il ministro Gelmini loda il sindaco Giordani, l'ira di Marcato (Lega): «Azzardata»

Mercoledì 12 Gennaio 2022 di Angela Pederiva
Mariastella Gelmini e il sindaco Giordani

VENEZIA - Lei è il ministro per le Autonomie, lui è il sindaco di Padova. Lunedì pomeriggio i due si sono incontrati, sul palco del Teatro Verdi, alla presentazione del Pnrr. Sorrisi ampi, reciproche premure, toni distesi. Niente di strano, se non fosse che Mariastella Gelmini è la capodelegazione di Forza Italia nel governo Draghi, mentre Sergio Giordani è un civico sostenuto dal centrosinistra, sicché tanta cordialità ha finito per indispettire l'assessore regionale Roberto Marcato, uomo forte della Lega in Veneto. Una polemica che, secondo gli osservatori, alza il velo su qualche nervo ancora scoperto nei rapporti interni al centrodestra, a pochi mesi dalle Comunali che oltre alla città del Santo interesseranno pure Verona e Belluno.


LE PAROLE

a andiamo con ordine. Tutto comincia con le dichiarazioni pubbliche di Gelmini, a commento dei progetti promossi dal Comune di Padova per intercettare i fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza: il tram, il nuovo ospedale, l'Arcella, l'alta velocità. Il ministro omaggia Giordani: «Il sindaco è molto attento a queste tematiche e si è si è mosso per tempo anche presso Palazzo Chigi. Queste risorse ci sono e sono destinate alla mobilità sostenibile di questa città, sono destinate a cambiare il volto di Padova, rafforzando appunto la tutela ambientale. Questo nella direzione di un utilizzo sempre più diffuso del mezzo pubblico rispetto all'auto privata». Verso sera l'assessore Marcato ascolta e legge queste parole nei resoconti giornalistici e su Facebook non riesce a trattenersi: «È vero che i tempi sono cambiati, che il covid ha modificato i paradigmi della politica. È vero che siamo in un'epoca liquida, ma francamente sentire un ministro di Forza Italia che a Padova, alla presentazione del Pnrr (e ripeto a Padova) tesse le lodi del sindaco di sinistra (scritto in maiuscolo, ndr.) Giordani a pochi mesi dal voto mi pare un cicinin azzardato. Forse sono troppo leghista».


ASSIST O GENTILEZZA

gli occhi della Lega, che ha praticamente chiuso l'accordo con Forza Italia per la candidatira dell'imprenditore Francesco Peghin, quello di Gelmini èstato un favore a Giordani, per quanto il primo cittadino uscente non abbia ancora sciolto la riserva sul proprio futuro. Ma tant'è, anche il capogruppo regionale Alberto Villanova clicca il suo mi piace per la valutazione di Marcato e l'uscita social non sfugge al coordinatore veneto azzurro Michele Zuin. «Ma quale assist dice il forzista è stato solo un atto di cortesia. Il ministro, ospite di una città per parlare del Pnrr, ha semlicemente ripercorso l'attività svolta sul tema. Non era una convention a cui Mariastella partecipava come politica, bensì un evento istituzionale in cui era presente in qualità di ministro. Nervi tesi? Probabilmente quello dei leghisti è stato uno sfogo, ma li invito a vedere la questione per quella che è: una gentilezza fra istituzioni, come sicuramente fanno anche i loro ministri quando vanno in visita da qualche parte».
IL TAVOLOResta da capire se l'incidente diplomatico avrà qualche conseguenza sulle trattative in corso fra gli alleati. Zuin esclude strascichi, anche se le intese non sono ancora state ufficializzate. «Il caso Padova sottolinea il numero uno di Fi si inserisce in quadro più complessivo, che comprende anche Belluno e soprattutto Verona, dove c'è qualche problemino in più attorno alla figura di Federico Sboarina. Per questo servirà il timbro del tavolo nazionale». Ma se Sboarina si muove già da ricandidato, Giordani prende ancora tempo. Per quello che trapela da Palazzo Moroni, ad ogni modo, pare di capire che il sindaco in carica e senza tessera, noto per essere un moderato, abbia letto l'apprezzamento del ministro Gelmini come un gesto di correttezza istituzionale, in particolare per aver citato Palazzo Chigi, dove l'anno scorso venne ricevuto dal premier (a sua volta prestato alla politica) Mario Draghi.

Ultimo aggiornamento: 13 Gennaio, 10:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci